14 agosto 2020

Sport

Chiudi

02.08.2020

Spettacolo Piz Tri Vertikal: Malonno non tradisce

Il podio maschile della Piz Tri Vertikal che si è conclusa a Malonno FOTO/Marco Gulberti-Giacomo MeneghelloLe ragazze festeggiano sul podio dopo la fatica in terra camuna FOTO/Marco Gulberti-Giacomo MeneghelloSpettacolo ed emozioni hanno caratterizzato la Piz Tri VertikalHenri Aymonod taglia il traguardoAndrea Mayr esulta all’arrivo
Il podio maschile della Piz Tri Vertikal che si è conclusa a Malonno FOTO/Marco Gulberti-Giacomo MeneghelloLe ragazze festeggiano sul podio dopo la fatica in terra camuna FOTO/Marco Gulberti-Giacomo MeneghelloSpettacolo ed emozioni hanno caratterizzato la Piz Tri VertikalHenri Aymonod taglia il traguardoAndrea Mayr esulta all’arrivo

Malonno non tradisce mai. Neppure quando le condizioni organizzative «post covid» impegnano quasi allo sfinimento l’Us Malonno ed i suoi uomini. Il paese della corsa in montagna è stato ancora una volta all’altezza della situazione, organizzando un’edizione del Piz Tri Vertikal di assoluto livello. Spettacolo a 360 gradi per una gara che, seppur con qualche nome in meno del passato, ha saputo comunque portare al nastro di partenza il meglio del panorama internazionale. Distanziamento, mascherine, attenzione e responsabilità: queste le parole d’ordine in una mattinata densa di significati per l’US Malonno. APPASSIONATI e tifosi responsabili in maniera autonoma hanno raggiunto la malga Campel per assistere, da lontano, allo spettacolare arrivo che sempre regala forti emozioni, insieme con lo spettacolo della montagna Malonnese. A vincere sono state l’immensa austriaca Andrea Mayr, alla sua terza vittoria ed il valdostano Henri Aymonod che sul Piz Tri era giunto per primo anche l’anno passato. Andrea Mayr aveva promesso lo scorso anno di tornare a Malonno a caccia del tris, e l’atleta austriaca è stata di parola: ha inanellato la sua terza corona al PizTri, questa volta senza riuscire tuttavia a ritoccare nuovamente quel primato che già le appartiene. Lancette fermate a 38’35”. UN CAPOLAVORO altrettanto bello e travolgente ed una storia speciale quella del secondo posto di Erica Ghelfi, una piazza d’onore che vale come una vittoria, visto il blasone di chi l’ha preceduta. Sul podio è finita anche la slovena Mojca Koligar (42’54”), alla sua seconda apparizione a Malonno. Una menzione particolare la merita Valentina Belotti, che presentatasi al via solo per onor di firma e perché la corsa si disputa sulle sue montagne, è giunta decima con uno stato di forma che a malapena raggiunge il 30 per cento. Attualmente nella specialità del «Km Verticale» c’è un vero fenomeno in circolazione, viene dalla Valle D’Aosta e si chiama Henri Aymonod. L’azzurro che l’anno passato vestiva i colori della Corrintime è stato fantastico nel cogliere il suo secondo successo consecutivo. STRATOSFERICO il crono del valdostano che con 34’10” paga solo 1 secondo al record di Francesco Puppi del 2017. Dietro al portacolori di Sportification si è classificato il vermigliese delle Valli di Non E Sole e CS Esercito, Davide Magnini, mentre sul terzo gradino del podio è saluto l’irlandese Zak Hanna. Il primo dei bresciani (d’importazione) è stato il capitano dell’Us Malonno, Emanuele Manzi, giunto 10°. Premiazioni telegrafiche in quota e poi il ritorno in paese per il primo pomeriggio per assistere alla kermesse dei campionati italiani giovanili (Allievi/e e Cadetti/e) di corsa in montagna a staffetta che anche in questo caso hanno fatto registrare un grande successo organizzativo. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Folco Donati
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Benevento
86
Crotone
68
Spezia
61
Pordenone
58
Cittadella
58
Chievoverona
56
Pisa
54
Frosinone
54
Empoli
54
Salernitana
52
Venezia
50
Cremonese
49
Virtus Entella
48
Trapani
48
Cosenza
46
Ascoli
46
Pescara
45
Perugia
45
Juve Stabia
41
Livorno
21
Ascoli - Benevento
2-4
Chievoverona - Pescara
1-0
Cosenza - Juve Stabia
3-1
Cremonese - Pordenone
2-2
Frosinone - Pisa
1-1
Livorno - Empoli
0-2
Salernitana - Spezia
1-2
Trapani - Crotone
2-0
Venezia - Perugia
3-1
Virtus Entella - Cittadella
2-3