21 ottobre 2020

Sport

Chiudi

09.03.2020 Tags: Basket

Stop Germani:
anche il basket
si mette in pausa

Il capitano David Moss: rinviate a data da destinarsi la gara con la Fortitudo e quella con Varese
Il capitano David Moss: rinviate a data da destinarsi la gara con la Fortitudo e quella con Varese

Alberto Banzola Il basket italiano si è fermato. A tempo indeterminato. Dopo il rinvio la scorsa settimana della sesta giornata di ritorno, nella notte tra sabato e domenica è stato intimato l’alt anche alla settima, dopo che si erano giocate le sfide di Trieste (larga vittoria dei padroni di casa su Pistoia, 97-80) e Roma (successo di Sassari, 88-93). Le direttive del governo per la tutela degli atleti hanno imposto il blocco da parte della Federazione, che ieri mattina ha deciso lo stop per le restanti sei partite, tra le quali la sfida del palaLeonessa tra Germani Brescia e Fortitudo Bologna. E anche l’ottavo turno, quello che avrebbe visto mercoledì sera la squadra di coach Vincenzo Esposito di scena a Varese, è sospeso, come comunicato dalla Lega Basket ieri nel tardo pomeriggio. Situazione inverosimile ma estremamente pericolosa quella che vive il nostro Paese, e il basket non ha potuto che prenderne atto, come spiega Graziella Bragaglio, numero uno della Germani. «LA SITUAZIONE è sicuramente preoccupante - commenta la numero uno di via Bazoli - Dobbiamo prestare attenzione e avere grande senso civico: i numeri e l’epidemia in atto fanno paura». Un sentimento che negli ultimi giorni ha preso il sopravvento: diversi giocatori di basket avevano manifestato, soprattutto tramite i social, il loro disappunto e la loro preoccupazione, e la presidente del club cittadino è quasi sollevata al pensiero che i suoi ragazzi siano stati tutelati di fronte al diffodersi del Covid-19. «Ci sono paura e preoccupazione, inutile negarlo: e quando non si conosce bene quello che sta succedendo, bisognerebbe stare attenti il più possibile e fare leva sul senso di responsabilità di ognuno di noi». In pochi giorni si è passati dall’ipotesi di spostamento della partita con la possibilità di avere il pubblico sugli spalti, allo stop totale. «Siamo dei professionisti e abbiamo seguito le direttive del Governo. Quello che è accaduto nella giornata di sabato ha fatto spaventare un po’ tutti: il rientro delle squadre in trasferta - sabato sera Treviso ha lasciato Pesaro, e Brindisi è ripartita da Venezia - è stato un segno di buonsenso dettato da quello che è successo». Ora la domanda che si pongono un po’ tutti è quella sul futuro prossimo. «ABBIAMO un’assemblea di Lega questa mattina, che si terrà alle 11.30 in conference call, e nel pomeriggio ci sarà il consiglio federale, previsto per le 17: gli addetti ai lavori si stanno facendo tante domande. Ed è corretto che ci possano essere delle risposte e delle proposte». Non avanza nessuna ipotesi in questo momento la Bragaglio: «Le uniche cose che mi vengono in mente è che bisogna stare tranquilli e superare il prima possibile questo periodo». Anche se tutti dovranno fare i conti con quello che sta succedendo, anche sotto il profilo economico. «I danni ci sono, e per tutti: per lo sport, come per chiunque altro. Aziende, lavoratori, famiglie: siamo sotto scacco e cercare di affrontare intelligentemente questa situazione è l’unica cosa da fare. Non si sa quello che succederà: in prima linea c’è la tutela della salute; il bene della collettività viene prima di ogni altra cosa». Intanto i giocatori sono rimasti a casa: niente allenamenti ieri e neppure oggi. Da questo pomeriggio si cercherà di avere un’idea sulle tempistiche dei recuperi e su come riprogrammare l’attività, ma la sensazione è che si vada verso uno stop molto prolungato. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Cittadella
10
Empoli
10
Salernitana
8
Venezia
7
Chievoverona
7
Frosinone
7
Reggina
6
Reggio Audace
4
Cosenza
4
Brescia
4
Lecce
4
Ascoli
4
Monza
3
Spal
3
Pordenone
3
Virtus Entella
3
Pisa
3
L.r. Vicenza Virtus
2
Cremonese
2
Pescara
1
Ascoli - Reggio Audace
2-1
Chievoverona - Brescia
1-0
Cittadella - Pordenone
2-0
Empoli - Spal
2-1
Frosinone - Virtus Entella
0-0
Lecce - Cremonese
L.r. Vicenza Virtus - Salernitana
1-1
Pisa - Monza
1-1
Reggina - Cosenza
0-0
Venezia - Pescara
4-0