18 giugno 2019

Sport

Chiudi

19.05.2019

Viviani ancora a mani vuote Batte Ackermann, non Ewan

Caleb Ewan taglia il traguardo per primo
Caleb Ewan taglia il traguardo per primo

Caleb Ewan, velocista australiano che sa scollinare senza soffrire piccole asperità, conquista la vittoria a Pesaro a conclusione di una prova gestita al meglio dalle squadre dei velocisti nel finale. In particolare, Ewan si è giovato del gran lavoro della sua squadra, la Lotto Soudal, la più attiva e continua a dettare il passo per raggiungere gli ultimi coraggiosi, Ciccone, Bidard e Vervaeke, raggiunti a 7 chilometri dal traguardo. Ewan regge alla rincorsa di Elia Viviani che sopravvanza Pascal Ackermann. In assenza di Gaviria, ritiratosi l’altro giorno per un malanno al ginocchio, sono questi tre a giocarsi la vittoria. Demare, questa volta, non è stato competitivo. La tappa, vissuta sulla lunghissima fuga dei soliti Cima e Frapporti, è stata animata nel finale da Ciccone che, andato in avanscoperta per guadagnare punti nella classifica del Gpm (è in maglia azzurra), ha insistito con Vervaeke e Bidard, ma il gruppo non ha dato scampo. Allo sprint, il punto cruciale sta in una curva a destra a soli 200 metri dal traguardo. Viviani è in quinta posizione ai -500 metri, a ruota di Ewan, non a quella dei suoi compagni di squadra Sabatini e Sénéchal. Il campione d’Italia subisce una gomitata da Nizzolo prima dell’ingresso nel rettilineo finale dove entra in quarta posizione. Ewan parte con decisione, Ackermann prova a reggerlo, ma è Viviani ad arrivare più vicino all’australiano. «C’era questa curva a 200 metri dal traguardo», commenta Caleb, «e mi sono trovato bene, non ho avuto difficoltà. Avevo valutato bene percorso e traguardo e sono stato sempre a mio agio. La squadra ha sempre avuto fiducia in me, ha favorito l’arrivo in volata che ho fatta in solitario. Non nascondo che sentivo addosso grande pressione, per questo la vittoria ha un grande significato per me». Ewan era stato 3° a Fucecchio e 4° a Terracina e nel 2018 era stato 2° alla Milano-Sanremo, primo del gruppo alle spalle di Vincenzo Nibali. Da Under, ricordiamo, aveva vinto da dominatore il Palio del Recioto, non certo una corsa adatta ai velocisti. Valerio Conti si gode un’altra giornata in maglia rosa «in una tappa più semplice delle precedenti anche se il finale non era scontato». «La squadra», dice, «è stata superlativa ed io ho evitato ogni rischio, cercando di rilassarmi, senza spendere troppe energie». L’attenzione è tutta sulla crono di oggi, 34,8 chilometri da Riccione e San Marino, dei quali i primi 22 in leggerissima ascesa. Poi la salita va su all’8,5 per cento medio con punte al 10 nella prima parte. Dopo un calo di pendenza, la strada torna al 6 per cento negli ultimi due chilometri. Il favorito numero uno è Roglic, ma c’è un Simon Yates, di cui nessuno ha parlato in questa prima settimana, che nel cronoprologo del San Luca ha retto il confronto. L’inglese non si sbilancia e dice solo di «non vedere l’ora di affrontare la gara». Roglic osserva: «Finora tutto va bene e non vedo l’ora di affrontare nuove sfide. La crono sarà decisiva. L’avversario principale? Me stesso». L’Italbici spera, soprattutto, su Nibali. •

Renzo Puliero
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Brescia
67
Lecce
66
Palermo
63
Benevento
60
Pescara
55
Hellas Verona
52
Cittadella
51
Spezia
51
Perugia
50
Cremonese
49
Cosenza
46
Crotone
43
Ascoli
43
Livorno
39
Venezia
38
Salernitana
38
Foggia
37
Padova
31
Carpi
29
Brescia - Benevento
2-3
Carpi - Venezia
2-3
Crotone - Ascoli
3-0
Hellas Verona - Foggia
2-1
Lecce - Spezia
2-1
Padova - Livorno
1-1
Palermo - Cittadella
2-2
Perugia - Cremonese
3-1
Pescara - Salernitana
2-0
Cosenza - [ha Riposato]