Commessi 2019

18.10.2019

«Commessi
dell’anno»: doppia
conferma in vetta

Onorina Formenti
Onorina Formenti

Sono stati bravi, e soprattutto veloci: Onorina Formenti e Pierpaolo Ussoli si confermano in vetta alle classifiche dei «Commessi dell’anno». Bravi e veloci: consegnando entro il tempo limite delle 19 di mercoledì una buona dose di tagliandi da 50 punti hanno operato lo scatto decisivo che ha consentito loro di presentarsi al comando anche al traguardo del secondo step del nostro contest. La velocità è tutto, è sempre stato detto; come è sempre stato che è meglio restare davanti fin da subito piuttosto che poi mettersi ad inseguire. E così Onorina, che lavora da Vestigia a Toscolano Maderno, e Pierpaolo, commesso a Sapori&Dintorni, punto Conad al Quadriportico di piazza Vittoria, sono stati abili nel consegnare i super coupon che hanno consentito loro di restare davanti a tutti. E NON È STATO FACILE: la concorrenza si è dimostrata molto agguerrita, come dimostrano le classifiche qui a fianco. Tanti i protagonisti che hanno messo in campo amici e parenti nell’operazione «tagliando e ritaglio»: e sicuramente sarà così anche nelle prossime settimane, perchè ormai la competizione è entrata nel cuore dei bresciani e tutti vogliono fare bella figura. Bella figura che hanno certamente fatto in campo femminile Daniela Balotti, che lavora all’Ecobrico di Sonico, e in campo maschile Massimo Zito, commesso per la Pecora Nera di Botticino: a loro è andato il bonus che spetta a chi riceve più tagliandi nello specifico segmento parziale di tempo. A dire il vero Daniela è stata seconda in questa speciale classifica alle spalle della scatenata Onorina Formenti, che non si è accontentata di ribadire la propria leadership ma ha staccato la seconda vittoria consecutiva anche nei «traguardi volanti», per dirla in maniera ciclistica; ma la commessa camuna ha dato battaglia fin dall’inizio attestandosi perennemente nelle posizioni di vertice, e a conti fatti meritando il riconoscimento extra di punti. IN CAMPO MASCHILE invece Massimo Zito ha avuto la meglio sul capoclassifica Pierpaolo Ussoli per un gruzzolo di voti, e adesso la classifica dei commessi è davvero interessante con i primi due raccolti in pochissimi voti. Ma tutto, come si vede può succedere: anzi, si può anche dire che sia già successo. In redazione infatti anche ieri sono arrivati tagliandi, e le classifiche, anche nelle posizioni che contano di più, hanno già avuto dei ritocchi non indifferenti. Ora però occorre portare pazienza: non si può svelare troppo, e bisognerà attendere la pubblicazione delle prossime classifiche per sapere come staranno le cose. Intanto, la missione è una sola: continuare a raccogliere tagliandi e consegnarli a Bresciaoggi. Soltanto in questo modo il sogno di diventare «Commessi dell’anno» può diventare realtà: provarci costa poco, e può regalare una gioia unica. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1