Commessi 2019

16.10.2019

«Commessi dell’anno»:
ecco il «50 special»

Ai tre colori, verde, azzurro e arancio, da oggi si unisce anche il rosso che «veste» il tagliando da 50 punti
Ai tre colori, verde, azzurro e arancio, da oggi si unisce anche il rosso che «veste» il tagliando da 50 punti

Tutti pronti a dare gas: arriva il «50 special». Eccolo, finalmente: brilla, evidente, in prima pagina, con il suo colore rosso a fare bella figura. Di certo, è quasi impossibile non notarlo: è il tagliando da 50 punti che arriva prepotentemente a dare uno scossone alla nostra iniziativa dei «Commessi dell’anno», il tagliando dal valore più alto pubblicato dall’inizio del contest, lo scorso 13 settembre. UN BEL COLPO, non c’è che dire, per chi riuscirà a fare incetta di tagliandi: da Pontevico e Ponte Di Legno, da Pontoglio a Pozzolengo, passando ovviamente dal capoluogo Brescia, la caccia è apertissima, e in palio vengono messi tantissimi punti. Punti che potrebbero fare la fortuna di chi sarà in grado di accaparrarsene il maggior numero possibile: è l’occasione di dare uno scrollone alle classifiche. Che in ogni caso in questi giorni non sono state ferme: su e giù, giù e su, i movimenti non sono mancati insieme a sorpassi e controsorpassi. E manca poco a sapere come realmente stanno andando le cose: venerdì due pagine illustreranno al meglio la situazione attuale. Due le classifiche che saranno pubblicate: una, ovviamente, quella assoluta che indicherà i nomi di chi sta al comando nel settore maschile e nel settore femminile; l’altra è quella parziale, che tiene conto soltanto dei voti che sono arrivati dal 5 ottobre (data nella quale era stata pubblicata la prima graduatoria) a oggi alle 19, tempo limite per consegnare i tagliandi che saranno conteggiati in questa occasione (va sottolineato ancora una volta: i tagliandi che resteranno fuori non vanno persi, semplicemente entreranno nel prossimo conteggio). Dunque, difficilissimo che venerdì nelle classifiche si possa vedere l’effetto del tagliando da 50: ma poco male, perché le emozioni vanno dosate. E un po’ di tattica non guasta: l’importante è sapere portare i tagliandi al momento giusto, perché fondamentale sarà farsi trovare al top della classifica nei giorni decisivi. Va ricordato infatti che si potrà votare fino al 3 dicembre: solo allora si saprà definitivamente chi avrà collezionato più tagliandi e dunque potrà essere proclamato «commesso» e «commessa» dell’anno. La collezione di tagliandi si arricchisce così di un nuovo colore: arancione è quello classico che si trova quotidianamente (ma oggi non c’è, perché come in tutte le altre occasioni nelle quali il tagliando viene pubblicato in prima pagina, all’interno del giornale quello da un punto non viene proposto), poi l’azzurro dei dieci punti e il verde dei venti. Adesso il rosso: «red passion», come la passione che sta animando tutti i protagonisti dei «Commessi dell’anno» che giorno dopo giorno seguono le storie, gli aggiornamenti e gli approfondimenti proposti dal nostro giornale. TORNANDO alle classifiche, va ricordato anche che chi si troverà in testa alla classifica parziale godrà di un bonus di 200 punti; bonus che però, venerdì come in tutte le prossime circostanze, non potrà essere vinto da chi se l’è aggiudicato precedentemente. Questo non significa che bisogna mollare il colpo anzi: i duecento punti sono un incentivo per chi va di rincorsa, ma chi si trova già nelle posizioni che contano non vorrà certo farsi raggiungere facilmente. Insomma, sono giorni bollenti per i commessi bresciani, sempre più protagonisti di un contest dal profilo entusiasmante. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1