Commessi 2019

21.11.2019

Commessi dell’anno. La corsa
in «rosa» infiamma la sfida

Onorina Formenti
Onorina Formenti

Si era presa qualche giorno di pausa, adesso invece ha nuovamente inserito le marce alte: così Onorina Formenti (Vestigia di Toscolano Maderno) si è rimessa la corona ed è tornata in vetta alla classifica femminile dei «Commessi dell’anno». Una classifica femminile che adesso vede però delinearsi una lotta a tre nelle prime tre posizioni: Formenti al comando, Sabrina Bertasi (Officina dei Poeti di Moniga, vincitrice del bonus settimanale, il primo da 500 punti) seconda a strettissima distanza e Daniela Balotti (Ecobrico di Sonico) che era in testa la settimana scorsa ma che adesso invece si trova al terzo posto. Ma le tre contendenti si trovano racchiuse davvero in un fazzoletto di punti: e considerato che ormai tutte e tre hanno già messo in cassaforte il bonus, la battaglia si può dire che riparte praticamente alla pari. Loro tre sono anche le uniche che hanno superato trentamila punti: meritano di stare lì e di giocarsela fino in fondo. CHE SIA ALLORA sfida aperta in questi ultimi tredici giorni di contest: tredici giorni per raccogliere tagliandi, tredici giorni per restare lassù e tenere dietro ogni rivale. Con uno sguardo però sempre gettato dietro la curva: alle loro spalle si è formato un drappello davvero agguerrito con altre cinque commesse che hanno superato quota ventimila e che non si vogliono arrendere. Cosa potrà succedere nei prossimi giorni? Se le prime mantengono questo passo, per le altre sarà difficile rientrare; però nulla pare mai scontato, dunque provarci non costa niente. E c’è chi ha dimostrato di essere in grado di raccogliere tanti tagliandi in poco tempo: staremo a vedere. PER QUELLO che riguarda il settore maschile invece le gerarchie paiono ormai ben stabilite: al comando continua a viaggiare con un buon margine Massimo Zito (La Pecora Nera di Botticino) inseguito da Massimo Gatti (Salmoiraghi&Viganò di Elnos). Alle loro spalle continua la bella rimonta di Cristian Zaina della Bottega della carne di Cedegolo: partito un po’ in ritardo, adesso ha raggiunto il terzo posto; mentre per quello che riguarda il bonus da 500 punti, se l’è aggiudicato Emanuele Prandini di Prando Market di Prevalle che all’ingresso in classifica centra subito il bonus e un quinto posto provvisorio niente male. Anche per quello che riguarda gli uomini dunque si annuncia uno sprint davvero interessante: a colpi di tagliandi, s’intende, perchè solo così sarà possibile diventare «Commessi dell’anno». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1