Commessi 2019

13.11.2019

«Commessi dell’anno»,
la Franciacorta sorride

Federica Pagani e Iride Tafaje, le due giovani commesse  in gara di Albertina Sport
Federica Pagani e Iride Tafaje, le due giovani commesse in gara di Albertina Sport

La regina, o il re, dei «Commessi dell'anno» potrebbe essere una franciacortina? Perché no: il contest lanciato da Bresciaoggi sta coinvolgendo città e provincia in una corsa al tagliando per far scalare le classifiche ai venditori prediletti. Fuori dubbio, quindi, che anche i lettori della terra delle bollicine possano decretare il successo dei commessi, semplicemente compilando i coupon e regalando punti. L’interesse è già alle stelle fra concorrenti e lettori che stanno facendo arrivare in redazione una valanga di punti per assicurare il trono alla commessa e al commesso preferiti.

AL CENTRO commerciale «Le Torbiere di Franciacorta», struttura guidata da Vincenzo Lombardi, si respira aria di serenità condita a professionalità, gentilezza e simpatia. Doti imprescindibili per un venditore che possa far breccia nei cuori dei clienti. Le commesse dei negozi hanno raccontato della loro quotidiana giornata a contatto con la clientela con soddisfazione. Un luogo strategico, quello delle «Torbiere», situato nel cuore della Franciacorta e ad un tiro di schioppo dal lago d'Iseo zona di gran pregio. Simona Brescianini lavora nel negozio Calla’s Creations da due anni. Il suo tocco particolare si nota nelle composizioni floreali in artificiale realistico che stupiscono per la qualità e la certosina precisione. Simona è mamma, ma riesce bene a coniugare lavoro e famiglia perché il figlio è già grande. Spostandosi di alcuni metri lungo la galleria di negozi, incontriamo Anna Gottardi che lavora dietro i banchi dell’ottica Vediamoci da cinque anni: «Fare la commessa mi piace molto e ancor di più qui, in un ambiente sereno» rivela. Stesso discorso da Albertina Sport, dove due giovanissime commesse, Iride Tafaj e Federica Pagani sono entusiaste del loro lavoro: «Qui siamo come in famiglia, il clima lavorativo è ottimo e i clienti sono gentili».

DAL NEGOZIO di articoli sportivi a quello di abbigliamento per donne il passo è breve. E nel negozio «Fuà», c’è una frizzante commessa. È Lara Turla da 17 anni sulla breccia delle vendite in un settore di qualità con clientela fidelizzata: «Lavoriamo bene e anche sui social, spediamo in tutta Italia e le richieste non mancano», assicura. A chiudere il giro al centro commerciale Le Torbiere di Franciacorta è Francesca Terrenzio che dietro il banco ristorante di «Al focolare» appare orgogliosa della pizza in pala alla romana, specialità che attira tantissimi clienti: «Da marzo, con il cambio gestionale proponiamo questa prelibatezze e i clienti ci stanno premiando con la loro presenza. Qui mi trovo bene, c’è un clima sereno e tranquillo. Un’isola felice». 

Fausto Scolari
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1