21.11.2020

Agricoltura & Innovazione: il futuro è già presente

"AGRICOLTURA & INNOVAZIONE: IL FUTURO È GIÀ PRESENTE"

«L’idea che l’agricoltura sia un’attività naturale è errata. Con l’agricoltura l’uomo crea un ecosistema artificiale». È la provocazione di Michele Morgante, docente e Accademico dei Lincei, lanciata oggi in apertura della terza e ultime giornata del Festival del Futuro di Verona, dedicata al tema dell’agricoltura. «Il mais come lo conosciamo oggi - ha aggiunto Morgante - è una pianta che non esiste in natura. Solo 20 anni fa si è compreso con certezza che il suo progenitore è il ’teosintè, pianta diversissima che cresce nelle montagne del Messico». Sulle prospettive economiche del settore primario, è intervenuto l’europarlamentare Paolo De Castro, secondo cui «non è necessario avere grandi aziende. In alcuni campi l’Italia è leader al mondo, come nella produzione delle mele in Trentino: piccoli e piccolissimi produttori ma molto ben organizzati. ’Next Generation EÙ è il pacchetto appena stanziato di 10 miliardi di euro per l’innovazione sostenibile: genetica non Ogm, tecnologie digitali e autosufficienza energetica sono tre strumenti per raggiungere questo obiettivo».

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1