20.11.2020

Quale ruolo delle donne nel disegno del nuovo mondo

QUALE RUOLO DELLE DONNE NEL DISEGNO DEL NUOVO MONDO

«Cosa porta in più la leadership femminile? In una parola: ricchezza. In ambito tech una sfida è avere donne che disegnino i prodotti e li progettino e pensino dall’inizio, cosa che oggi accade pochissimo». Lo ha sottolineato oggi Lisa Di Sevo, presidente di «She Tech», intervenendo al panel del Festival del Futuro di Verona dedicato alla donna nel nuovo mondo. «Lavorando dal 2005 nel settore digitale - ha ricordato Di Sevo - She Tech è nata dall’osservazione che pochissime donne lavoravano in questo ambito, con l’obiettivo di facilitarne l’accesso. Anche nella finanza, altro ambito in cui lavoro, c’è moltissimo ancora da fare».
Per Giulia Baccarin, fondatrice del Business center Mipu di Salò (Brescia) «in ambito tech il contributo femminile è determinante in due ambiti. Il primo è la varietà: l’intelligenza artificiale include i pregiudizi di chi la crea, avere contributi diversi può dar vita a una tecnologia più giusta. Il secondo è la competenza di dominio: nei libri universitari di medicina ad esempio sono pochissime le immagini di corpi femminili. Se la rappresentazione è distorta - ha sottolineato - ciò va cambiato all’origine».
Nel corso del panel sono state illustrate le esperienze di 30% Club Italy, «una campagna internazionale - ha detto la country leader Odile Ribotti - condotta da persone in posizione apicale nelle organizzazioni, per promuovere una presenza di almeno il 30% di donne all’interno delle leadership. I sociologi insegnano che oltre questa soglia una minoranza cessa di sentirsi tale». Paola Mascaro, presidente dell’associazione Valore D, ha sottolineato infine l’impegno «in due direzioni: verso le aziende mettere in campo progetti di inclusione delle donne, e verso le istituzioni portare contributi a chi scrive le policy del nostro Paese».

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1