l'intervista

Cristian Fracassi e la capacità di saper guardare oltre

L'ingegnere bresciano, ospite di OltreculturaFest, intervistato dagli studenti della Laba, spiega i prodigi della stampa in 3D
Al centro Cristian Fracassi fondatore e amministratore delegato di Isinnova, a sinistra il videomaker di Laba Matteo Papetti e a destra Andrea Bertoni del corso di scenografia Cinema e Audiovisivo, al locale "Vita", all'evento Oltrecultura Fest
Al centro Cristian Fracassi fondatore e amministratore delegato di Isinnova, a sinistra il videomaker di Laba Matteo Papetti e a destra Andrea Bertoni del corso di scenografia Cinema e Audiovisivo, al locale "Vita", all'evento Oltrecultura Fest
Intervista Cristian Fracassi (Matteo Papetti e Andrea Bertoni)

Dagli studi universitari all'invenzione diventata famosa in tutto il mondo in un tempo buio, globalmente buio per tutti: la pandemia. Cristian Fracassi, ingegnere bresciano, inventore e fonte inesauribile di idee dalla vocazione fortemente sociale, ha raccontato la sua storia a OltreculturaFest. Ha spiegato le giornate di duro lavoro per realizzare la  valvola che, applicata a una semplice maschera della Decathlon, ha permesso di respirare a centinaia di migliaia di persone durante la pandemia. Ha parlato poi  di uno dei suoi ultimi progetti, le protesi low cost e dei grandi progressi fatti dalla stampa in 3D. Ma si è anche raccontato negli aspetti più privati, meno conosciuti al pubblico.  Matteo Papetti e Andrea Bertoni, studenti del corso di Scenografia Cinema e Audiovisivo della Laba, partner di OltreculturaFEST, lo hanno intervistato. 

 

Suggerimenti