il prossimo ospite

La passione di Marco Spinelli per il mare a Oltrecultura: un tuffo nel «grande blu»

di Elia Zupelli
Fotografo, documentarista, autore di "Missione Euridice" disponibile su Amazon Prime, sarà ospite al Vita di piazzale Arnaldo mercoledì 24 aprile. Le iscrizioni si apriranno a metà mese sul sito di Bresciaoggi
Marco Spinelli è cresciuto nel mare della Sicilia e ha realizzato
documentari e reportage di ricerca scientifica e sensibilizzazione
Marco Spinelli è cresciuto nel mare della Sicilia e ha realizzato documentari e reportage di ricerca scientifica e sensibilizzazione
Marco Spinelli è cresciuto nel mare della Sicilia e ha realizzato
documentari e reportage di ricerca scientifica e sensibilizzazione
Marco Spinelli è cresciuto nel mare della Sicilia e ha realizzato documentari e reportage di ricerca scientifica e sensibilizzazione

Fotografo, documentarista, esploratore del mondo sommerso: l’emozione dell’oceano fluisce in profondità negli abissi dei suoi scatti subacquei. «Voglio trasmettere a chi mi segue l'amore che provo per gli ecosistemi marini e per l'ambiente in generale…Utilizzo la fotografia, i video e i documentari per raccontare storie che catturano l'attenzione del pubblico, mostrando la meraviglia del nostro pianeta ma anche le tristi conseguenze delle azioni umane. Il mio obiettivo è divulgare e far conoscere il mare in tutte le sue forme e attraverso i suoi abitanti. Cerco di affrontare attivamente le catastrofi ambientali e i cambiamenti climatici anziché limitarmi a parlarne». Focalizzata la mission, Marco Spinelli ha spinto forte il piede sull’acceleratore della sua passione e il progetto ha preso forma nell’istante di luce: sarà lui il prossimo ospite di Oltrecultura Fest, in programma mercoledì 24 aprile come al solito al Vita di piazzale Arnaldo, in città (le prenotazioni saranno disponibili sul sito www.bresciaoggi.it).

L’amore per l’oceano

La sua irresistibile attrazione per l’oceano ha radici profondissime: «Sono nato e cresciuto in Sicilia, insieme a mio fratello Andrea abbiamo ereditato una connessione profonda con il grande blu - racconta -. La nostra infanzia è stata plasmata da esplorazioni subacquee guidate da nostro padre, trasmettendoci un amore eterno per il mare. Mentre Andrea ha seguito la sua vocazione diventando un biologo marino e ricercatore, io ho scelto di catturare la bellezza sommersa come documentarista e divulgatore. Nel 2021 abbiamo completato con successo “Missione Euridice“, un documentario, disponibile su Amazon Prime Video, che documenta il recupero di tonnellate di reti da pesca abbandonate nel golfo di Cefalù».

 

 

Ancora, prosegue Spinelli, «nel 2022 ho presentato “Io, Tevere - le radici del mare“, un documentario che esplora la bellezza trascurata del fiume Tevere, stimolando la riflessione sulla necessità di difendere l'ambiente. Nel 2023, la “Missione Skerki“ ci ha visti esplorare la catena montuosa sottomarina di Skerki nel cuore del Mar Mediterraneo, rivelando la biodiversità unica di questo luogo e aprendo nuove prospettive per la conservazione marina. Oggi, insieme a mio fratello, dedichiamo le nostre vite a preservare il mare attraverso progetti di ricerca scientifica e iniziative di divulgazione. La nostra storia incarna l'armoniosa fusione tra passioni personali e una missione tangibile di conservazione. Vogliamo trasmettere un amore contagioso per gli ecosistemi marini, spingendo oltre la semplice contemplazione. Crediamo che la dedizione individuale possa tradursi in un impatto significativo sulla salute dei nostri oceani».

Lo streaming

Di tutto questo e molto altro Marco Spinelli parlerà al Vita: l’evento (che sarà il quarto appuntamento stagionale con Oltrecultura) sarà trasmesso anche in live streaming sul sito e sulla pagina Facebook del nostro quotidiano, oltre che sul profilo Linkedin del Gruppo editoriale Athesis.

Suggerimenti