LA NOSTRA INIZIATIVA

«Oltrecultura FEST»: anche Bresciaoggi ha uno stile «capitale»

di Elia Zupelli
Un incontro al mese per tutto l'anno per parlare di cultura in un modo diverso dal solito: il via con la comica nippo-bresciana Yoko Yamada
Yoko Yamada, classe 1993, sarà la prima ospite di OltreculturaCon la LABA Bresciaoggi porterà avanti questo progetto per tutto il 2023Al Vita di piazza Arnaldo l’occasione di conoscere  da vicino talenti speciali e di successo
Yoko Yamada, classe 1993, sarà la prima ospite di OltreculturaCon la LABA Bresciaoggi porterà avanti questo progetto per tutto il 2023Al Vita di piazza Arnaldo l’occasione di conoscere da vicino talenti speciali e di successo
Yoko Yamada, classe 1993, sarà la prima ospite di OltreculturaCon la LABA Bresciaoggi porterà avanti questo progetto per tutto il 2023Al Vita di piazza Arnaldo l’occasione di conoscere  da vicino talenti speciali e di successo
Yoko Yamada, classe 1993, sarà la prima ospite di OltreculturaCon la LABA Bresciaoggi porterà avanti questo progetto per tutto il 2023Al Vita di piazza Arnaldo l’occasione di conoscere da vicino talenti speciali e di successo

Un talk al mese per confrontarsi su cultura, società, innovazione, dodici appuntamenti «dedicati alle nuove generazioni e a chi crede nel futuro»: è tutto pronto per la prima edizione di OltreCultura FEST, nuovo progetto del Gruppo editoriale Athesis ideato e promosso dal quotidiano Bresciaoggi all’interno del palinsesto ufficiale di Brescia Bergamo Capitale Italiana della Cultura 2023, che attraverso dodici live happening immersivi nella città ha l’ambizione «di sviluppare il termine “cultura“, che per un anno sarà al centro delle celebrazioni, scomponendolo di volta in volta nelle sue tante, possibili interpretazioni, ricercandone le intersezioni con la nostra vita, le nostre esperienze, i nostri valori». Obiettivo: «Incoraggiare la conversazione tra persone e ambiti differenti, facendo crescere una comunità più consapevole e attiva come è nella stessa missione della nostra testata».

«Bresciaoggi con questa iniziativa si propone come portatrice di valore aggiunto, agorà in cui far incontrare i fermenti vitali che attraverseranno l'anno della Capitale della cultura- approfondisce il direttore Massimo Mamoli - Per tracciare un cammino che non si esaurisce nel perimetro degli eventi, ma si pone l'ambizione di tracciare i confini più ampi di una città che nella conoscenza costruisce il proprio futuro». «Per il nostro quotidiano è un onore e un dovere essere parte attiva nel contesto dell'anno di Capitale della cultura - prosegue il vicedirettore Alberto Bollis -. Come testata abbiamo ideato e realizzeremo questo ciclo con la volontà di non limitarci a raccontare eventi e atmosfere, compito informativo che pure garantiremo, bensì di essere anche noi attori nella grande rappresentazione che coinvolgerà Brescia e Bergamo, offrendo alla città un'opportunità di inedito approfondimento in più e, perché no, anche di svago e socialità». Come anticipato, OltreCultura FEST prevede appunto un ciclo di dodici happening-talk, in programma ogni ultimo mercoledì del mese, caratterizzati da una formula agile e fresca, pensata per un target giovane, e con uno sguardo rivolto al futuro: talk e installazioni a tema, tante possibilità di interazione e, vista l’ora, aperitivo… L’intenzione è appunto raccontare e discutere i diversi significati della parola «cultura« attraverso testimonianze di vita e professionali di speaker, soprattutto della nuova generazione, impegnati nei settori della tecnologia, dell’arte, dei nuovi media, dell’ecosostenibilità e delle start-up. Cominciando dal primo appuntamento, in programma mercoledì 25 gennaio alle 18 al Vita (locale nel cuore di piazzale Arnaldo, a Brescia, che ospiterà tutti gli incontri della rassegna) nel segno Yoko Yamada, nippobresciana protagonista della stand up comedy nazionale. Classe 1993, mamma bresciana e babbo giapponese, Yoko si distingue per uno stile fresco e molto pop; nei suoi spettacoli ama raccontare in modo particolare la battaglia per trovare un equilibrio nella sua quotidianità a Venezia, città in cui vive, tra continui equivoci dovuti anche alle sue radici. La rassegna proseguirà poi a febbraio con Samuele Rovituso, fondatore di Legolize; a marzo sarà la volta del pianista Davide Santacolomba, mentre Giulia Pedretti, imprenditrice 26enne bresciana inserita da Forbes tra i giovani europei più promettenti, si prenderà il palco ad aprile. Altri protagonisti seguiranno, di mese in mese, fino a dicembre.

Tutti gli appuntamenti di OltreCultura FEST saranno trasmessi in live streaming su bresciaoggi.it oltre che sui siti delle altre testate del Gruppo Athesis larena.it, ilgiornaledivicenza.it, telemantova.it e relativi canali social, con approfondimenti anche sulla carta stampata. Oltrecultura FEST avrà inoltre anche un proprio podcast che sarà distribuito mensilmente su Spotify, sulle principali piattaforme di podcasting e su bresciaoggi.it: un format audio che riprenderà i contenuti degli eventi live per metterli a disposizione del grande pubblico, sviluppato, prodotto e distribuito da Zeep!, la nuova digital agency di Athesis creatrice di contenitori e contenuti digitali unici per brand e aziende. La partecipazione ai singoli eventi in presenza è gratuita, previa registrazione dal sito bresciaoggi.it. Il pubblico avrà inoltre la possibilità di seguire l’evento in live streaming sul sito e sulla pagina Facebook del quotidiano, oltre che sul profilo Linkedin del Gruppo editoriale Athesis.•.

Suggerimenti