Il nostro ciclo di incontri

OltreCultura, mercoledì c'è Simone Pedersoli con la sua ricetta per la felicità

Costretto su una carrozzina dall'età di 2 anni, l'influencer di Esine è diventato una star dei social grazie al suo buon umore. Sarà possibile incontrarlo al Vita di piazzale Arnaldo
Ha 25 anni Simone Pedersoli è sulla carrozzina dall’età di due anni
Ha 25 anni Simone Pedersoli è sulla carrozzina dall’età di due anni
Oltrecultura Fest - Simone Pedersoli

Tutti «i sogni hanno le ruote. E la felicità torna sempre se sorridi». Questo non solo è il titolo del suo libro (editore Piemme, prefazione di Fedez, suo grande fan), ma una vera e propria filosofia di vita che Simone Pedersoli mette in pratica ogni giorno, trasmettendone l'essenza attraverso i suoi canali social (Instagram, Tik Tok e You Tube), dove in totale conta oltre mezzo milione di followers: sarà lui l'ospite del prossimo appuntamento targato Oltrecultura, in programma mercoledì 30 agosto alle 18.30 al Vita di Piazzale Arnaldo: iscrizioni su bresciaoggi.it. CLICCA QUI PER PRENOTARE IL POSTO

Chi è Simone Pedersoli

Nato il 4 aprile 1998 a Sacca, frazione di Esine, dall'età di due anni Simone siede su una carrozzina elettrica, ma i suoi contenuti digitali - come ha più volte ribadito - non vogliono concentrarsi sulla disabilità ma raccontare la sua normalità. «È semplice quello che faccio - dice parlando di sè - racconto quello che sono, racconto quello che faccio... Racconto me stesso, senza bugie, senza distorcere un po' com'è la cosa e alla fine quello che esce è la tua normalità ed è la cosa più bella». Tanti i suoi amici, dall'utente medio fino a personalità pubbliche di fama nazionale: dal già citato Fedez alla compagna Chiara Ferragni, da Max Pezzali a Massimo Boldi, passando per Angelo Pintus, Valeria Marini, Noemi, Rocco Siffredi e Gerry Scotti, che lo ha definito «un influencer della felicità e della disabilità».

Una grande storia

Diplomato in operatore amministrativo segretariale al Cfp Zanardelli, Pedersoli ha anche lavorato nello stesso istituto come collaboratore scolastico per uno stage formativo, per poi sfondare sui social in quanto (seguitissimo) creatore di contenuti digitali capace di comunicare spensieratezza e simpatia allo stato puro: un percorso, quello che lo ha portato appunto a dedicarsi all'attività social, che lo stesso Pedersoli descrive fra le pagine del già citato «I sogni hanno le ruote» - «libro nato così dal nulla, in preda ad un attacco di lucidità creativa» -, fra ricordi personali, frammenti autobiografici e massime di vita che ne fanno una storia universale piena di slanci positivi su cui riflettere. Senza mai perdersi in tinte cupe, sdrammatizzando la malattia, normalizzandola con un sorriso.

Simone Pedersoli sarà l'ottavo ospite di Oltrecultura Fest dopo Yoko Yamada, Samuele Rovituso, Davide Santacolomba, Giulia Pedretti, Debora Massari, Vincenzo Schettini e Cristian Fracassi (CLICCA QUI PER RIVEDERE LE PUNTATE). Tutti gli appuntamenti del format si possono seguire in live streaming su bresciaoggi.it oltre che sui siti delle altre testate del Gruppo Athesis: larena.it, ilgiornaledivicenza.it, telemantova.it e relativi canali social. E ora un ospite speciale che porterà una ventata di freschezza e simpatia nell'ultimo appuntamento dell'estate del seguito ciclo di incontri culturali che sono stati organizzati dal nostro quotidiano.

Suggerimenti