21.07.2020 Tags: Brescia

Bienno, l’«Antica
Torre» porta il
gusto in vetrina

Michela Vaira con la nipote Cristina Cedri con una copia di Bresciaoggi
Michela Vaira con la nipote Cristina Cedri con una copia di Bresciaoggi

Il mese prossimo saranno 23 anni che Michela Vaira ha in gestione la «Gelateria Antica Torre», dal nome dell’attigua Torre Avanzini d’epoca medievale. La gentile signora di Ono San Pietro fino allo scorso anno si era alternata alla conduzione dell’attività con Renza Salvetti, che raggiunta l’età della quiescenza le ha ceduto il testimone . L’esercizio posto a poche decine di metri da via Contrizio, la strada che conduce al centro storico di «Uno dei borghi più belli d’Italia», è assai conosciuto anche fuori paese perché Michela e Renza hanno sempre saputo produrre un eccellente gelato artigianale e soprattutto farsi apprezzare per cordialità e competenza. E da febbraio in ditta è entrata la nipote della titolare Cristina Cedri, diploma da geometra, che dopo 13 anni alle dipendenze di Camuna Prefabbricati di Gratcasolo, ha deciso di cambiare totalmente vita affiancando la zia nella gestione della «Gelateria Antica Torre». L’epoca-Covid ha inciso anche sull’attività di Michela e Cristina ma dopo la chiusura datata 11 marzo (avevano riaperto il 28 febbraio dopo lo stop invernale) le due donne si erano ingegnate lanciando con buoni risultati la consegna a domicilio attraverso le prenotazioni telefoniche, via whatsapp e tramite Facebook . Poi dal 5 maggio c’è stata la ripresa, anche se difficoltosa e con l’affezionata clientela che sta tornando gradatamente a gustare le squisite produzioni del locale. Ed è un vero peccato che ad agosto non si terrà la mostra mercato, che per Michela e Renza ha rappresentato un’ imperdibile vetrina e fonte di grande lavoro, tanto da impegnare per intero la famiglie delle due titolari nei i nove giorni di svolgimento della rassegna.

NELL’ATTIVITÀ, e Michela, lo sottolinea con forza, «utilizziamo solo latte fresco e panna di qualità oltre alla frutta fresca proveniente dai nostri orti che coltiviamo personalmente»; e le fa eco Cristina che parla dei «28 gusti di gelato che proponiamo oltre alle nostre “invenzioni” come il biscotto alla panna e panna/cioccolato, i ghiaccioli alla frutta fresca e la torta di caramelle». Ancora Michela presenta le produzioni di punta: «Il primo posto di gradimento va semplicemente al gusto cioccolato, al cono od in vaschetta e fra le tante varietà una collocazione di rilievo lo stanno meritando il «Pan di stelle» (crema al biscotto variegato con il cioccolato ed i famosi biscotti Pan di Stelle), Lotus, la novità del 2020 (crema biscotto con i notissimi biscotti Lotus frantumati), malaga, zuppa inglese e la cassata, che non si trova di frequente in gelateria». Ll’arte del gelato nel locale di Michela e Cristina s’abbina ai dipinti esposti alle pareti: sono opera del biennese Carluccio Bettoni, mentre n occasione del contest del nostro giornale le due «artigiane» si stanno dando un gran daffare con clienti e conoscenti e su Facebook per fare bella figura. La «Gelateria Antica Torre» apre dal lunedì al sabato dalle 14 alle 22 e a domenica dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 22. •

Luciano Ranzanici
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1