06.07.2020 Tags: Brescia

Lago d’Iseo «millegusti». Una fresca e dolce estate che conquista i bresciani

Il gusto «CR7» mostrato con orgoglio al «Glitter» di Marone gestito da Ivan Salghetti e Eleonora Ghitti
Il gusto «CR7» mostrato con orgoglio al «Glitter» di Marone gestito da Ivan Salghetti e Eleonora Ghitti

Anche sul Lago d'Iseo impazza la sfida tra le gelaterie bresciane lanciata da Bresciaoggi. E il viaggio parte da nord, dal centro storico di Pisogne: a pochi passi dalla chiesa parrocchiale, sulla piazza Vescovo Corna Pellegrini, c'è la gelateria naturale «Il Dolce Fresco». Qui, dal 2012, Laura Corsini e Martino Zana, preparano un gelato letteralmente naturale: «Tutte le principali materie prime – spiega Laura – sono a chilometro zero, e cerchiamo, a nostro modo, di sostenere l'economia camuna. Siamo una gelateria “naturale”: nelle nostre vaschette non ci sono coloranti, grassi vegetali idrogenanti, conservanti, preparati. Usiamo anche il latte di capra, per andare incontro agli intolleranti al lattosio: diamo precedenza al prodotto biologico e a lotta integrata». I gusti sono tanti, ed i clienti preferiscono quelli più particolari, come il latte e menta o l'orzo: «Abbiamo studiato e preparato anche un particolare gelato per i nostri amici a 4 zampe – continua Laura – senza zucchero aggiunto e senza lattosio: una ricetta molto particolare che ha riscosso molto successo».

A MARONE invece, Ivan Salghetti e Eleonora Ghitti hanno avviato 4 anni fa il «Glitter», dove è possibile assaggiare anche il famoso «Cr7», ovviamente dedicato al campione della Juventus, un ottimo gelato artigianale al gusto di cremino e bacio bianco. «La nostra esperienza – spiega Ivan – parte nel 1996, prima al Bar Centrale di Marone, quindi al Bar Sebino di Sale Marasino ed infine qui: la posizione è davvero bella, siamo di fronte al lago, e questo permette il passaggio di tante persone che ci hanno scelto come gelateria di fiducia». Oltre al Cr7 e a tanti altri gusti – c'è anche la novità pere e cannella, oppure l'elegante cono «Glitter Total Black» - , Ivan e Eleonora confezionano i fruttini con ananas, melone, limone e altra frutta di stagione, e i cremini, che hanno davvero molto successo: «Dal Glitter – continuano i titolari – è possibile partire per la passeggiata del lungolago, fino a giungere al Parco Rosselli ed a quello di Villa Vismara. Diciamo che una pausa alla nostra gelateria è un toccasana per turisti e cittadini».

A SALE MARASINO c'è infine «Yogorino», una yogurteria che, nel tempo, è diventata un vero e proprio «centro di gravità permanente» del centro storico salese: una piccola attività famigliare, gestita da Giovanni Chiari, che può contare sull'aiuto di mamma Maria Nazzarena e papà Pietro. Il locale è storico: fino al 2016 ospitava il negozio di scarpe e pelletteria di Pietro, che una volta andato in pensione, l'ha convertito in gelateria: «Siamo un punto di incontro per tanti – sottolinea Giovanni – qui si danno appuntamento gli anziani e le nuove leve del paese. Siamo ormai rimasti in pochi a tenere vivo il centro storico, e siamo soddisfatti anche perché il nostro è un ruolo sociale importante». Allo Yogorino si trovano i gusti tradizionali, ma creati con una base di yogurt. Oltre ai coni ed alle cialde però, ci sono i semifreddi, le cheescake, le torte allo yogurt, gli stecchi, simili ai ghiaccioli, e lo yolippo. «È bello che Bresciaoggi dia spazio alle nostre piccole attività – i gestori sono tutti concordi – il momento è difficile per tutti, ma ci piace pensare che il gelato, in tanti casi, possa regalare un poco di felicità a chi lo gusta in tranquillità, passeggiando nei vicoli o sul lago dei nostri paesi, che sono davvero suggestivi». •

Alessandro Romele
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1