veneto

Vicenza, i frati non trovano una perpetua e la cercano con un annuncio online

di Alessandra Dall'Igna
L’offerta è di un contratto a tempo determinato di circa tre mesi, finalizzato alla stabilizzazione nel convento dei Cappuccini di Thiene

AAA cercasi perpetua part time disponibile a cucinare una ventina di pasti al giorno e a rassettare un convento di frati. Il curioso annuncio è stato pubblicato sul portale della Regione “Clic lavoro Veneto” dai frati Cappuccini di Thiene, alla ricerca di una persona che possa prendersi cura della comunità religiosa sei mattine a settimana. 

Se un tempo la perpetua veniva individuata tra le schiere di fedeli che frequentavano assiduamente la parrocchia e la messa, in particolare tra le nubili devote di manzoniana memoria, oggi questa figura d’altri tempi, praticamente scomparsa un po’ ovunque, va ricercata tramite agenzia di collocamento.

La necessità di sostituire l'attuale "perpetuo"

Ed è ciò che hanno fatto anche i frati Cappuccini, che si trovano nella necessità di sostituire l’attuale... perpetuo. Da oltre 15 anni, infatti, ad occuparsi delle incombenze domestiche del convento di Thiene è un uomo.

«Il nostro perpetuo è prossimo alla pensione e al meritato riposo - spiega il parroco, fra Dario Zardo -. Dobbiamo dunque trovare al più presto un’altra persona che lo possa sostituire in tutte quelle faccende che ci permettono di far funzionare il convento. Ad occuparsi dell’inserzione è stato il nostro ufficio di Mestre, che seguirà anche la fase della selezione». 

Le mansioni della perpetua nel convento

Ciò di cui ha bisogno il convento di Thiene è una collaboratrice, o un collaboratore, che possa cucinare circa 20 pasti al giorno, e che si occupi delle pulizie e della cura degli spazi in cui vivono i frati Cappuccini. Non è richiesta grande esperienza, ma la disponibilità a prestare servizio per trenta ore settimanali, in orario che va dalle 8 alle 13, compreso il fine settimana (sabato o domenica in alternanza). L’offerta è di un contratto a tempo determinato di circa tre mesi, finalizzato alla stabilizzazione.

Decine di curriculum in pochi giorni

Un’offerta che appare alquanto appetibile dato che nel giro di pochi giorni sono giunte decine di curriculum di chi vorrebbe accaparrarsi un posto di lavoro all’ombra del Santuario della Madonna dell’Olmo. 

«Non ci aspettavamo che l’annuncio, pubblicato ad inizio settimana, suscitasse tutto questo interesse - racconta dalla sede di Mestre fra Gianluca, responsabile della selezione -. Stanno arrivando decide di chiamate, forse le persone sono attratte dal luogo di lavoro oppure dal part time, anche se vorrei che fosse chiaro che il lavoro richiede la presenza anche nel fine settimana, in alternanza sabato o domenica». 

Quanto al fatto che la ricerca sia stata fatta attraverso il portale regionale, fra Gianluca osserva che «se una volta le parrocchie si affidavano al passaparola per trovare persone disposte a fornire questo tipo di servizio, oggi è giusto utilizzare i canali di ricerca ufficiali, in modo da dare la stessa opportunità a tutte le persone disoccupate o in cerca di un nuovo lavoro».

Suggerimenti