Tragedia nella notte nel Veneziano

Auto vola nel canale, morti tre ragazzi. Zaia: «Rendiamo più sicure le strade»

È successo a Portogruaro. Le vittime, sono poco più che ventenni
Incidente a Portogruaro: morti tre giovani

Tre giovani sono morti questa notte, 8 dicembre, in un tragico incidente a Portogruaro dove un'auto è finita fuori strada terminando la sua corsa in un canale. L’incidente è avvenuto intorno alle 3.40 del mattino. Le vittime, sono poco più che ventenni, si tratta di due ragazzi e una ragazza.

Secondo quanto raccontato da alcuni testimoni, la Bmw viaggiava nella zona di Borgo Sant’Agnese quando è uscita di strada dopo la perdita di controllo del conducente deceduto insieme ad altre due persone. L'auto ha sfondato un cancello e attraversato una proprietà privata, finendo nel fiume Lemene e inabissandosi sotto il pelo dell’acqua.

I vigili del fuoco accorsi dal locale distaccamento hanno subito chiesto il supporto dei sommozzatori di Vicenza.  Il pompieri hanno effettuato un sopralluogo subacqueo e agganciato l’auto, che è stata tirata su con l’autogrù con all’interno i corpi privi di vita di tre giovani come constatato dal personale medico del Suem.

I sommozzatori dei vigili del fuoco hanno proseguito a lungo a scandagliare il corso d'acqua perché, tra i primi soccorritori, si era diffusa la voce vi fosse un quarto passeggero a bordo. Le salme recuperate, ancora tutte nell'abitacolo della berlina, sono quelle di due ragazzi ventenni e di una ragazza loro coetanea.

Zaia: «Vicino alle famiglie. Dobbiamo rendere le strade più sicure»

«Il Veneto piange altre giovani vittime della strada. Una tragedia senza fine, ultima di molte altre, che lascia il cuore infranto e richiama le coscienze ad un esame profondo su cosa si possa fare per evitarle». Così il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, esprime dolore per il gravissimo incidete stradale che, nel portogruarese, in provincia di Venezia, ha provocato la morte di tre giovani ventenni, finiti con la loro auto in un corso d'acqua.

«In questo momento - aggiunge Zaia - voglio stringermi alle famiglie delle vittime e ai tutti coloro che le hanno conosciute e apprezzate, rivolgendo loro il mio più profondo cordoglio. Dobbiamo continuare con tutte le istituzioni a ricercare forme di prevenzione più efficaci, perché, se così facendo riusciremo a evitare anche solo un'altra di queste tragedie, sarà comunque stato raggiunto un risultato per guardare con maggiore sicurezza sulle nostre strade». 

 

Suggerimenti