nel vicentino

Sacre scritture e ricette. Ecco la cena con i piatti biblici

di Alessandra Dall'Igna
Il parroco don Fabio Balzarin ha pensato di riunire la comunità, per Natale, con un menù ispirato ai tempi di Abramo
Don Fabio Balzarin ha avuto l'idea della cena biblica in parrocchia a Marano (Foto Archivio)
Don Fabio Balzarin ha avuto l'idea della cena biblica in parrocchia a Marano (Foto Archivio)
Don Fabio Balzarin ha avuto l'idea della cena biblica in parrocchia a Marano (Foto Archivio)
Don Fabio Balzarin ha avuto l'idea della cena biblica in parrocchia a Marano (Foto Archivio)

Niente cocktail di gamberi, tortellini in brodo, petto d’anatra e panettone al cioccolato: a Marano Vicentino  il menù di Natale si ispira alle Sacre Scritture e sulla tavola finiscono pane azzimo, erbe amare e dolce biblico.  Questa l’originale proposta pensata dalla parrocchia Santa Maria Annunziata in vista del Natale e rivolta ai fedeli che desiderano condividere una cena a base di piatti citati nella Bibbia.

A Marano, il menù di Natale si ispira alle Sacre Scritture

“A tavola con Abramo” è una cena semplice, in programma sabato 16 dicembre alle 20 in Casa del giovane, e che si pone l’obiettivo di offrire alla comunità un momento di riflessione, una pausa spirituale durante i frenetici preparativi per le festività natalizie. A condurre questa insolita esperienza culinaria sarà don Fabio Balzarin, parroco di Marano, che accompagnerà le diverse portate con la lettura del passo biblico che le descrive e una breve riflessione che aiuterà i commensali a comprendere il senso profondo degli avvenimenti della nostra storia sacra.

“A tavola con Abramo”: ogni piatto avrà un riferimento biblico

Ogni piatto, ricostruito nel modo più fedele possibile, avrà un preciso riferimento biblico: lo spezzatino di vitello, maggiorana e zucca, viene ad esempio descritto nel libro della Genesi al capitolo 18.  L’episodio biblico è quello che racconta della visita fatta ad Abramo da tre uomini misteriosi, messaggeri di Dio. Abramo fa preparare, per l’occasione, un vitello, come segno della sua ospitalità. La crema di zucca che aprirà la cena è invece tratta dal Secondo libro dei Re e si riferisce alla vicenda della zuppa avvelenata e al miracolo sui pani d’orzo. A completare il menù saranno il pane azzimo, le erbe amare e i pistacchi, il dolce biblico e, naturalmente, acqua e vino.

L'ideatore della cena è il parroco di Santa Maria Annunziata

«Per questo Natale abbiamo pensato di proporre un’esperienza di contatto con la Bibbia partendo dalla cucina - spiega don Fabio Balzarin -. Abbiamo fatto una ricerca per trovare le ricette più adatte alla serata e che potessero offrici alcuni spunti di riflessione. La Bibbia è una fonte inesauribile di verità e informazioni su molteplici aspetti, compresa la gastronomia. Di solito si pensa poco a ciò che si porta in tavola durante le feste, e invece è importante approcciarsi al Natale con uno spirito diverso, perché il cibo non nutre soltanto il nostro corpo ma anche la nostra anima». 

Le altre iniziative dell'Avvento a Marano

La cena “A tavola con Abramo” rientra tra le iniziative dell’Avvento promosse dalla parrocchia di Marano: il 22 dicembre alle 20.30 in chiesa la comunità è invitata ad unirsi al coro gospel Joy Messengers per “mostrare la gioia della nascita di Gesù”.

Suggerimenti