LA MISSIONE

Anthea, da Chiari alle esplorazioni spaziali: selezionata per l'Esa L'INTERVISTA

"Essere qui è un'occasione unica e un onore. Speriamo presto in un volo"
Al centro Anthea Comellini, durante la presentazione oggi a Parigi
Al centro Anthea Comellini, durante la presentazione oggi a Parigi
Al centro Anthea Comellini, durante la presentazione oggi a Parigi
Al centro Anthea Comellini, durante la presentazione oggi a Parigi

Ci sono due italiani fra le riserve degli astronauti dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) pesentati oggi a Parigi. Sono Andrea Patassa, 31 anni di Spoleto e Anthea Comellini, 30 anni, di Chiari in provincia di Brescia. 

Tra i 5 astronauti titolari ci sono 2 donne e 3 uomini. L'Esa ha selezionato anche il primo parastronauta con disabilità. I loro nomi sono stati presentati a Parigi dal direttore generale Joseph Aschbacher.

E' "una fortuna" e "un onore", fanno sapere Comellini e Patassa, essere stati selezionati fra i nuovi astronauti dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa). e, sebbene siano consapevoli che in quanto riserve, potrebbero affrontare una lunga attesa prima di affrontare una missione, ammettono che il loro sogno è poter volare.

Con loro sono complessivamente quattro gli astronauti italiani nell'Esa, con i veterani Luca Parmitano e Samantha Cristoforetti. "Provo gratitudine. Le persone che hanno applicato per questa posizione erano 22.000 e molte di queste, pur essendo eccezionali, non sono qui oggi perché non hanno superato la selezione finale. Ci si sente anche fortunati perché essere qui un'occasione unica e un onore. Per il futuro speriamo in un volo", ha detto Anthea Comellini.