IL PREMIO

Giornalisti: a Fatolahzadeh e Invernizzi il Vergani 2021

I vincitori e la giuria del premio Vergani 2021
I vincitori e la giuria del premio Vergani 2021
I vincitori e la giuria del premio Vergani 2021
I vincitori e la giuria del premio Vergani 2021

Sono Nuri Fatolahzadeh, giovane cronista del Giornale di Brescia, e Isaia Invernizzi, giornalista del Post (ma per un'inchiesta realizzata sull'Eco di Bergamo) i vincitori ex aequo del Nuovo Premio Vergani 2021 - Cronista dell'Anno 2020 che si è tenuto oggi, a Milano, nella cornice dell'Istituto dei Ciechi, partner insieme a Coop Lombardia della manifestazione.

Al primo classificato nella sezione Carta Stampata (che storicamente rappresenta il più importante riconoscimento del Vergani) si affiancano i vincitori delle sezioni Radio/tv, con Alberto Ambrogi della Tgr Lombardia; Luca Perillo e Francesco Maviglia, di AlaNews, per le Agenzie di Stampa; Davide Arcuri e Sacha Biazzo, di Fanpage, per gli Online; e Claudio Furlan per la sezione Fotografia. Premiati anche Veronica Deriu de La Prealpina, e Nello Scavo, di Avvenire (secondi e terzi nella Carta Stampata), Jari Pilati del Tg3 (Radio/Tv), Manuela D'Alessandro dell'Agi (Agenzie di Stampa), Salvatore Garzillo e Davide Arcuri di Fanpage (Online). Tra i premiati della sezione web con una menzione del Gruppo Cronisti anche il bresciano Salvatore Montillo per un reportage realizzato tra le discariche bresciane per Teletutto. 

"Quasi cento giornalisti in gara, 34 finalisti (divisi nelle sezioni carta stampata, radio, tv, agenzie di stampa, online e fotografico), per un evento che premia i cronisti sul campo - sottolinea Raffaele Lorusso, Segretario della FNSI - quelli che ogni giorno garantiscono il nostro diritto all'informazione".

Il Vergani, organizzato dal Gruppo Cronisti Lombardi dell'Associazione Lombarda dei Giornalisti presieduto dal presidente Fabrizio Cassinelli (Ansa) e dal vice presidente Giuseppe Spatola (Bresciaoggi), viene realizzato grazie al sostegno di Coop Lombardia e Fondazione Cariplo, e la giuria vede una decina di direttori delle più importanti testate nazionali e locali presieduta da Luciano Fontana, direttore del Corriere della Sera.