IL PIANO

Vaccinazioni, in Lombardia 2,3 milioni di somministrazioni
E l''Ue annuncia 54 milioni di dosi all'Italia nei prossimi 3 mesi

Vaccini AstraZeneca, Pfizer e Moderna
Vaccini AstraZeneca, Pfizer e Moderna

Prenderanno il via domani mattina, in regione,  le prenotazioni per il vaccino anti Covid destinato alla fascia d'età degli over 65. L'assessore al Welfare Letizia Moratti si ritiene soddisfatta delle dosi  somministrate.   «La Lombardia ha avuto una partenza lenta, ma poi ha avuto una fortissima accelerazione nel piano vaccinale. Ad oggi - ha spiegato a Domenica In, su Rai 1 -  abbiamo somministrato più di 2,3 milioni di vaccini e siamo tra le regioni che hanno vaccinato di più le fasce più deboli, il personale sanitario, gli ospiti e il personale delle RSA e gli over 80». 

 «Per quanto riguarda la fascia tra i 70 e i 79 anni, ne abbiamo già fatti 163mila - ha aggiunto Letizia Moratti -, quindi siamo partiti molto bene anche con quella fascia e abbiamo già fatto dal 50% al 70% degli estremamente vulnerabili e dei disabili gravi in carico agli ospedali».

«Noi abbiamo una programmazione che arriva fino all’8 maggio. Questa settimana abbiamo ottenuto una media di 50mila vaccini al giorno. Dalla prossima saliremo a 68mila vaccini al giorno per arrivare dalla settimana successiva a 100mila vaccini al giorno, per poter arrivare anche ad un massimo di 144mila al giorno più quelli che potremo fare nelle farmacie e nelle aziende».

Secondo i dati diffusi dal Ministero della Salute, aggiornati alle 17.05 di oggi, domenica 18 aprile, in Italia sono state raggiunge 15.099.777 somministrazioni. Il vaccino è stato  inoculato a 8.776.539 donne e 6.323.238 uomini.

Il totale delle persone vaccinate (a cui sono state somministrate la prima e la seconda dose), invece, è di 4.443.309. Il maggiore numero dei destinatari è rappresentato dagli Over 80 (5.117.878), seguito da operatori sanitari e sociosanitari (3.208.637), dalla categoria «Altro» (4.254.744), personale scolastico (1.133.818), Ospiti delle Strutture Residenziali (612.254), personale non sanitario (534.865), Forze Armate (237.581).

Le regioni con la percentuale maggiore di somministrazioni rispetto alla dotazione sono Umbria (92,2%), Veneto (92%), Emilia-Romagna (90,4%), Puglia (90,3%), Campania (89,1%), quella con la minore percentuale è la Calabria (76,4%). La Lombardia si attesa all' 83,9%.  

Nel giorno in cui l'Italia supera i 15milioni di vaccinazioni dalla Ue arriva l’annuncio che il nostro paese avrà «nei prossimi tre mesi 54 milioni di vaccini dei quattro finora approvati, cioè tre volte di più di quelli ricevuti finora». Lo ha detto il commissario per il mercato interno Thierry Breton, intervistato da Fabio Fazio, sottolineando che questo permetterà di «vaccinare il 70 per cento degli adulti entro luglio».