garda

Peschiera, rapina a mano armata in farmacia: arrestato un 63enne bresciano

di Katia Ferraro
L'uomo è accusato anche di un'altra rapina, sempre in una farmacia, ma a Grumello del Monte in provincia di Bergamo
Farmacia Ruzza di Peschiera del Garda
Farmacia Ruzza di Peschiera del Garda
Farmacia Ruzza di Peschiera del Garda
Farmacia Ruzza di Peschiera del Garda

È stato identificato e arrestato l’uomo, un bresciano di 63 anni, che la sera dell’11 dicembre scorso aveva seminato il panico all’interno della farmacia Ruzza di Peschiera del Garda, dove era entrato brandendo una pistola e facendosi consegnare l’incasso della giornata. Lunedì mattina, 19 febbraio, a distanza di poco più di due mesi dalla rapina, i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Peschiera del Garda hanno arrestato un 63enne residente nel Bresciano.

L'indagine 

I militari sono arrivati a lui dopo un’attenta attività di indagine partita dall’esame delle immagini dei sistemi di videosorveglianza presenti in zona, da cui è emerso che dopo la rapina l’uomo si è diretto a piedi verso la vicina stazione ferroviaria. Incrociando i dati, gli investigatori hanno poi accertato che l’uomo era stato immortalato anche all’arrivo alla stazione di Brescia, dove era sceso.

Autore di un'altra rapina a Bergamo 

Ampliando l’indagine e mettendo insieme i tasselli, i militari hanno poi scoperto che il 16 dicembre, pochi giorni dopo il fatto di Peschiera, una rapina analoga era avvenuta a Grumello del Monte, in provincia di Bergamo, sempre ai danni di una farmacia e con identiche modalità. Anche lì, infatti, l’uomo era arrivato e si era allontanato in treno. Confrontando le immagini delle due rapine è emerso che l’autore era lo stesso. Inserendo l’immagine del rapinatore di Grumello al Monte nel Sistema automatico di riconoscimento immagini (Sari) si è riusciti a risalire al 63enne, le cui caratteristiche fisiche sono risultate poi coincidere con quelle della rapina a Peschiera.

Durante la perquisizione nella casa dell’uomo i carabinieri hanno trovato i due giubbotti usati per commettere la rapina, una replica di pistola Beretta 92 con tappo rosso e alcuni buoni sconto cartacei con l’intestazione della farmacia rapinata a Grumello del Monte il 16 dicembre. Il 63enne è stato arrestato e portato nella Casa circondariale di Brescia a disposizione dell’autorità giudiziaria.

 

Suggerimenti