Premio allo studio

BCC Agrobresciano consegna ai giovani studenti meritevoli 46 borse di studio

By Athesis Studio

Si è svolto domenica 21 novembre presso l’Auditorium della sede centrale di Ghedi il 19° Premio allo Studio, un appuntamento immancabile per BCC Agrobresciano.

Da sempre la Banca crede nei giovani, li sostiene e li aiuta nel loro percorso scolastico e per questo ha indetto il premio che dona ai ragazzi, soci e figli di soci della Banca che hanno frequentato le scuole secondarie, le superiori e il ciclo universitario (laura triennale e specialistica) preziose borse di studio, testimonianza del loro impegno scolastico. Ieri 46 giovani studenti hanno quindi ricevuto queste borse di studio dalle mani del Presidente Osvaldo Scalvenzi, della Vice Presidente Antonella Formentini e del Presidente del Comitato Soci e Cultura Angeluccio Prestini.

Il Premio allo Studio è da sempre un evento molto sentito in particolar modo dal Presidente di BCC Agrobresciano Osvaldo Scalvenzi che ieri ha aperto la cerimonia. “È stato un momento molto emozionante.” – afferma Scalvenzi – “I ragazzi e le ragazze che hanno ricevuto il nostro premio erano felici e il loro genitori particolarmente orgogliosi. Per ogni genitore volere il bene e il meglio per il proprio figlio è la missione di una vita e vedere che gli sforzi che vengono fatti a scuola, l’impegno e lo studio portano a risultati concreti fa pensare e credere che il meglio si possa sempre conquistare con dedizione e lavoro.”

Dopo il discorso di benvenuto e le premiazioni è intervenuto all’evento un giovane socio di BCC Agrobresciano, Cristian Tracconaglia. Cristian è il Referente del Gruppo Giovani Soci di BCC Agrobresciano, un ragazzo di 37 anni che da tempo è il principale punto di riferimento per il suo Gruppo, attore di prima linea delle attività che supportano le tematiche più importanti per i giovani soci della Banca. Proprio grazie a questo suo impegno Cristian è stato recentemente nominato membro della Consulta Regionale e co-rappresentante nazionale per la Lombardia presso il Comitato di Coordinamento della Rete dei Giovani Soci delle BCC-CR. “Ormai sono lo zio dei giovani soci visto che sono nel gruppo dal 2012, credo e spero di poter contribuire con la mia esperienza a far crescere ancora di più questo movimento.” – dichiara Tracconaglia – “La condivisione ed i rapporti umani nel nostro mondo sono fondamentali e spero nel tempo di poterci interfacciare anche con tutte le altre realtà di giovani che si stanno diffondendo a macchia d’olio in tutta Italia ed in tutti i settori.”

Al termine della parte più strettamente istituzionale i ragazzi e le loro famiglie sono stati salutati da un ospite molto speciale: Christopher Castellini ha infatti tenuto alte la curiosità e l’attenzione della platea con il suo spettacolo di illusionismo. Artista di fama mondiale, Christopher combina la spettacolarizzazione dell’illusionismo, la forza del mentalismo e una profonda ricerca sul senso della vita in spettacoli che infondono positività, ottimismo e forza. Christopher porta infatti un messaggio di speranza oltre ogni ostacolo, è un grandissimo motivatore sia per gli adulti sia per i ragazzi. Dopo un breve ma emozionante racconto sulla sua vita e sulla continua ricerca della realizzazione dei suoi sogni, Christopher ha coinvolto la platea in alcuni numeri, con i numeri: nel momento conclusivo Christopher ha invitato 4 diverse persone a sommare e moltiplicare numeri a caso, indovinandone il risultato finale. Questo aspetto poteva già essere strabiliante, ma la vera sorpresa è venuta dopo: il numero ottenuto, ribaltato, si è trasformato nella parola “speranza”, un valore in cui Christopher crede molto, che accompagna da sempre la sua vita e lo ha portato verso i suoi più grandi risultati. La speranza è fondamentale per Christopher, che ha incitato tutti ad averne sempre, al di là di ogni limite fisico, ma soprattutto mentale. Lui è la testimonianza che i limiti fisici possono essere superati se la speranza smuove quelli mentali. “Il momento migliore per fare, per agire, per inseguire i nostri sogni è adesso.” – ha dichiarato Christopher.

“Siamo sicuri che lo spettacolo, ma soprattutto il messaggio, di Christopher darà ancora più spinta ai ragazzi premiati oggi. I vincitori del Premio allo Studio per noi sono già speciali e confidiamo che grazie a questo arricchimento emotivo crederanno ancora di più nelle proprie possibilità e nei propri sogni.” – conclude Scalvenzi – “Oggi più che mai, dopo tutti i mesi tragici trascorsi, credere nella ripartenza e credere nel futuro – quindi nei nostri ragazzi – ci può dare la giusta spinta verso un miglioramento sociale ed economico.”

Seppur l’attenzione ai giovani e le premiazioni sono stati il fulcro della mattinata nell’auditorium di BCC Agrobresciano, l’attenzione di tutte le famiglie si è fermata anche su un posto in platea molto speciale. Una sedia vuota, occupata solo da un cappotto rosso. L’allestimento della sedia con il cappotto rosso testimonia il sostegno di BCC Agrobresciano alla giornata internazionale contro la violenza sulle donne, che si terrà giovedì 25 novembre. BCC Agrobresciano sostiene da sempre le donne, la loro salute e la loro sicurezza. Dopo tutte le attività del mese rosa – Ottobre 2021 – BCC Agrobresciano ha deciso di promuovere il suo sostegno alle donne anche attraverso questo gesto.

Il 25 novembre sarà una giornata di profonda e dolorosa riflessione circa questo tema, di cui purtroppo ogni giorno ci vengono raccontati nefasti aggiornamenti. Angeluccio Prestini, Presidente del Comitato Soci e Cultura, ha sostenuto in prima persona proprio tramite il comitato che dirige tutte le iniziative a favore delle donne e della loro salute: “Ripudio qualsiasi tipo di violenza e sentire che ad oggi nel 2021 è stato commesso un femminicidio ogni tre giorni mi indigna. Con questo nostro piccolo gesto siamo orgogliosi di testimoniare il nostro NO alla violenza contro le donne.”