Due mesi di stop dei versamenti per
le aziende con calo di fatturato

By Athesis Studio

Per far fronte alla crisi economica causata dal lockdown degli ultimi due mesi, il governo italiano ha varato importanti provvedimenti a sostegno delle imprese. È infatti prevista la sospensione di ritenute e Iva per i mesi di aprile e maggio per le attività che hanno subito una perdita di fatturato di almeno il 33 per cento sul 2019, se hanno ricavi e compensi inferiori ai 50 milioni di euro, o di oltre il 50 per cento, se i ricavi sono superiori ai 50 milioni. Per i soli versamenti Iva, la sospensione sarà applicata a tutte le imprese delle cinque province italiane più colpite dal coronavirus - Brescia, Bergamo, Cremona, Lodi e Piacenza - che hanno fatto segnare un calo di almeno il 33 per cento, a prescindere dal volume dei ricavi e dei compensi. Qui l’epidemia ha provocato i danni maggiori anche dal punto di vista economico e molte aziende hanno visto crollare il proprio fatturato.ù

UN RINVIO A NOVE ZERI
La sospensione delle tasse autorizzata dal governo per i versamenti in scadenza ad aprile e maggio sfiora gli 11 miliardi di euro, con un aumento rispetto al mese di marzo di circa un paio di miliardi. Si tratta comunque di una sospensione e quindi di un rinvio del pagamento: i versamenti dovranno essere effettuati entro il 30 giugno o al massimo dilazionati in cinque rate. Inps, Inail e altri enti previdenziali comunicheranno alle Entrate chi si è avvalso della sospensione dei versamenti e l’Agenzia effettuerà riscontri sul calo dei ricavi o compensi. In caso di discordanza, non si escludono sanzioni per ritardati versamenti. Si prevede quindi un giugno di fuoco per le aziende coinvolte dalla misura economica. Il rischio è anche quello di una forte pressione sulla liquidità delle attività produttive già messa a dura prova dal calo o addirittura dal blocco di cessioni di beni e servizi imposto dall’emergenza sanitaria. Una pressione che potrebbe aumentare le difficoltà anziché appianarle, anche quando si potrà tornare pienamente operativi.