POESIA DALLA CAMERA

Ritorno da Plutone
Da NoteSpeak
di Lisa Simmons

di Sara Centenari
Lisa Simmons
Lisa Simmons
Returning from Pluto

Ritorno da Plutone
di Lisa Simmons
Traduzione di Chiara Garioni

Avete mai sentito parlare del libro di Frank White “L’effetto visione totale”? Quel libro mi ha colpito tantissimo.
Parla del cambiamento nella coscienza degli astronauti nello spazio.
L’esigenza di proteggere quegli esserini alla deriva al di sotto dell’infinitesimale strato atmosferico visto dall'alto.
Una prospettiva avvincente se paragonata alla nostra fragilità, simile alla sensazione provata quando siamo al cospetto della maestosità della natura, ma moltiplicata all'infinito.
Nel limbo della cabina di pilotaggio della navetta spaziale
Slegato, sciolto, profondo.
Nello spazio cosmico che circonda quegli uomini e quelle donne il cui intelletto esige una ricerca di risposte a domande note, gli astronauti trovano
Un collegamento con ciascuno di noi
con tutti e con ciascuno di noi
Una risonanza profonda e fondamentale
Come siamo minuscoli, come siamo fragili, come siamo preziosi!
L’individualità non esiste.
A loro si rivela uno schema
Del quale non abbiamo ancora trovato la soluzione
Siamo una specie in via d’estinzione
E la nostra minaccia più grande siamo proprio noi stessi
Quando i nostri eroi e le nostre eroine tornano su questo pianeta, spesso sono cambiati.
La connessione prodotta dalla contemplazione meditativa del nostro mondo, giustapposto all’infinito del cosmo
li trasforma
cessano di vedere l’Io, abbandonano felicemente l'ego e lottano per comunicare la verità, la bellezza dell’essere un’unica razza, totalmente interdipendente e
in uno stato di grazia apparente cercano di mitigare il danno fatto dalla nostra inclinazione all’odio.
Returning from Pluto