Game

Sony vuole metà dei suoi giochi su pc e mobile entro il 2025

Sony vuole accelerare l'uscita di videogiochi su pc e cellulari e scommette sui servizi online per aumentare gli utenti, al di là delle tradizionali PlayStation. La produzione di PlayStation 5, da fine 2020, resta colpita da interruzioni della catena di approvvigionamento dovute alla pandemia e Sony, che prevede di vendere almeno 18 milioni di pezzi nell'anno fiscale 2022/23, deve trovare il modo di soddisfare la forte domanda. Promettendo «un'accelerazione della produzione», il presidente di Sony Interactive Entertainment Jim Ryan ha dichiarato di voler «stimolare la crescita» del gruppo nei videogiochi su pc e cellulari: «Non siamo stati presenti in modo significativo» in queste aree, ha detto Ryan durante una presentazione online, vedendo in questi media «l'opportunità di evolversi da una presenza in un segmento di mercato che si restringe verso la piena presenza».

Per pc e cellulari si punta a raggiungere la metà dei giochi sviluppati internamente entro il 2025/26, rispetto a meno di un terzo attuale; Sony stima vendite di pc fino a 300 milioni di dollari nel 2022/23 e vede «un futuro in cui gran parte della community si estende oltre le console»; vuole anche aumentare la presenza nei giochi online, «servizi live». Ryan ha osservato: «Non credo che il Metaverso sostituirà direttamente le modalità di gioco esistenti».