Molti docenti frenano i cambiamenti

Leggo con dispiacere che i docenti bresciani sono contrari all'allungamento del calendario scolastico, in quanto la dad a loro parere ha funzionato Ho un figlio di 10 anni, l'anno scorso era in quarta elementare. È rimasto a casa come tutti dal 20 febbraio, la dad è iniziata il 15 aprile, dopo quasi 2 mesi, in cui le maestre mandavano sporadicamente compiti di ripasso. La dad consisteva in 2 incontri settimanali, per in totale di 3 ore, quando normalmente le giornate erano di 6 ore di lezione. Ad oggi, finito il primo quadrimestre di quinta, in alcune materie sta utilizzando ancora i libri di quarta. Ora, dire che la dad ha funzionato, e pensare di fare corsi di recupero solo per chi non ha raggiunto gli obiettivi, mi sembra veramente essere arroccati sulle proprie posizioni e chiudere la porta a qualsiasi cambiamento. La scuola è vecchia? Sono d'accordo, ma ricordiamo che la scuola non è solo l'edificio in cui ci si reca la mattina, la scuola è fatta di persone, docenti, dirigenti e studenti, e se questi sono i primi a rifiutare ogni cambiamento, diventerà sempre più vecchia. I docenti sono preoccupati di essere additati come lazzaroni? Purtroppo non fanno nulla affinché la gente cambi opinione. Gaia Penocchio