Una felicità da ritrovare e trasmettere

Gentile direttore, la pandemia ha distrutto la felicità in milioni di persone. Ogni sforzo per fare ripartire la felicità è da approvare, sostenere, diffondere. La felicità non è un hobby, ma è il fine della vita. Noi viviamo per diventare, per essere sempre più felici. Il desiderio di felicità è dentro ciascuno, è innato in ogni persona. Chiunque parli di felicità suscita interesse, attenzione, attrae. Ma vorrei dire una verità semplice: solo chi è felice, può trasmettere felicità. Non bastano i libri, le analisi psicologiche, ect. Occorre la testimonianza di una vita piena, bella e matura. Tu sei felice e perché? Ma soprattutto: la felicità è possibile per tutti? Certamente, ma occorre scoprirne il segreto, il tesoro nascosto, dove nasce la felicità vera e profonda. Aiutiamoci a trovarlo, perché la felicità non è qualcosa, ma Qualcuno che riempie il cuore e la vita. Certo non è facile, ma bisogna sforzarsi, cercare nel possibile, di fare quello che rende felice, e possibilmente trasmetterla al prossimo, a chi ci sta attorno, vicino. In attesa di tempi migliori...! Andrea Delindati Manerbio