IN PIAZZA

«Street News» baciate
dal sole d’Iseo: progetti
e sorrisi sotto il gazebo

di Marta Giansanti
Nuova fermata per il tour di Bresciaoggi nel suo penultimo appuntamento
Sotto il gazebo con il vice sindaco Cristian Quetti FOTOLIVE
Sotto il gazebo con il vice sindaco Cristian Quetti FOTOLIVE
Sotto il gazebo con il vice sindaco Cristian Quetti FOTOLIVE
Sotto il gazebo con il vice sindaco Cristian Quetti FOTOLIVE

Il tour «Bresciaoggi Street News» sta per volgere al termine. Dopo aver abbracciato alcuni quartieri di Brescia, il lago di Garda, la Franciacorta e la Valtrompia, il giornale itinerante è approdato sulle coste del Sebino. Ieri, nel suo penultimo appuntamento (almeno per questa prima edizione), la tappa designata è stata proprio Iseo. Il punto di incontro, come ormai da tradizione, non poteva che essere lui: il mercato rionale, atteso da tutta la cittadinanza ogni venerdì mattina. Il perché è facilmente intuibile: il mercato è talmente grande e con un’ampia offerta di prodotti da poter soddisfare qualsiasi richiesta, anche la più particolare. Con i suoi quasi 150 banchi, disseminati in gran parte del centro cittadino, potrebbe assumere facilmente la connotazione di una vera e propria fiera.

 

PIAZZE, PARCHEGGI, lungolago, strade secondarie: le bancarelle erano ovunque. Ma in mezzo a loro, questa volta, lui. L’inconfondibile gazebo blu, capace di scatenare immediatamente curiosità e di generare vivido interesse. Anche nei cittadini iseani, piuttosto schivi e di poche parole. Una caratteristica comune a molti ma che non è servita a fermare il principale obiettivo del gazebo: far esprimere dubbi e perplessità, raccogliere elogi del paese ospitante. In poche parole: dar voce ai residenti, a chi quotidianamente vive quelle zone. Tanti i ragazzi che hanno deciso di fermarsi qualche minuto a chiacchierare, esprimendo alcune richieste. Quello di Iseo è infatti, un mercato che, a differenza di altri, accoglie una clientela molto giovane: coppie di fidanzati, amici, famiglie con bambini, oltre a turisti. E anche in questa occasione il «salottino» blu è stato preso d’assalto in vari momenti della mattinata.

 

IL CLOU È combaciato con l’arrivo e la sosta del nuovo vice sindaco Cristian Quetti. Freschissimo d’elezione: la nuova Giunta guidata da Marco Ghitti si è insediata solo ieri sera. Tanti gli obiettivi per questi «primi» cinque anni. Prima di tutto far funzionare efficacemente la macchina della manutenzione, «dal verde alle strade, verso una riorganizzazione del decoro urbano, affinché il cittadino e il turista possano godere di un luogo pulito, dove vige il senso civico». Tra gli intenti anche «la messa in sicurezza e la riqualificazione complessiva del lungolago e un miglioramento nel piano della raccolta rifiuti porta a porta». Scopi che potranno essere raggiunti attraverso un’intensa collaborazione con gli enti sovracomunali. «I Comuni non hanno capacità economica a sufficienza da poter soddisfare ogni intervento, per questo i cofinanziamenti sono diventati indispensabili», ha spiegato Quetti. Operazioni utili a rendere Iseo una località maggiormente turistica, più vicina ai livelli delle località limitrofe come Pisogne e Sarnico. Ma nonostante le diverse difficoltà i cittadini si dichiarano soddisfatti del quieto vivere iseano. Poche le lamentele sotto al gazebo che ieri si è reso utile anche nel regale un piacevole riparo dal sole cocente.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Suggerimenti