None

Il percorso 2009

La Freccia Rossa davanti al Colosseo
La Freccia Rossa davanti al Colosseo
La Freccia Rossa davanti al Colosseo
La Freccia Rossa davanti al Colosseo

Nel segno della tradizione senza tralasciare qualche importante sguardo sul futuro. Il percorso della Mille Miglia 2009 ritrova tanti passaggi tradizionali ma anche alcune novità.
Le vetture, giovedì 14 maggio, lasceranno Brescia per puntare verso il Garda: da lì, per ricordare i 150 anni della guerra d’indipendenza, andranno a Solferino e San Martino, quindi Peschiera, Verona prima di svoltare verso Ferrara osservando il percorso tradizionale.
Venerdì, secondo giorno di gara, dalla pizza Ariostea di Ferrara le macchine si dirigeranno verso Ravenna, quindi San Marino, San Sepolcro, tralasciando Urbino per poi dirigersi sul Terminillo, Assisi, Spoleto e Roma, con la lunga discesa da Rieti alla capitale dove a Castel Sant’Angelo si terrà il grande show con una coreografia indimenticabile.
Ultimo giorno di gara, quello più duro e lungo per i concorrenti, caratterizzato da Roma, lasciata alle spalle, quindi Viterbo, la Toscana con la val d’Orcia, Pienza, Siena e Firenze. Da lì l’inevitabile scalata alla Futa, alla Raticosa per ritrovarsi in un batter d’occhio a Bologna, Modena, Parma, Cremona, e non più Mantova, prima di arrivare a Brescia per chiudere in viale Venezia la corsa più bella del mondo.

Suggerimenti