Splendore di «E se domani»
Valentina Di Blasio voce
Gino Zambelli fisarmonica

Valentina Di Blasio - e se domani

La sua foto è apparsa sulle pagine di molti quotidiani e nei servizi dei tg: Valentina Di Blasio è la cantante protagonista con il fisarmonicista Gino Zambelli del nuovo video di Sanremo Jukebox, l'iniziativa attraverso la quale decine di artisti bresciani stanno interpretando alcune delle canzoni più belle della storia del Festival. Ma Valentina Di Blasio, apprezzatissima cantante lirica, di professione è un'ostetrica degli Spedali Civili di Brescia: nel pieno del dramma di primavera 2020,  quando il Civile era l'ospedale con più accessi per casi di Covid al mondo, in un momento di raccoglimento si sedette al pianoforte nell'atrio del Civile e, suonando, cantò l'«Hallelujah» di Leonard Cohen.

Questa artista racchiude nella sua dolcezza e nella sua intensità una magia rara, sia per la disponibilità con cui accoglie sempre le partorienti che in lei ripongono fiducia, sia per la gioia con cui passa con versatilità estrema dalla Bohème al pezzo che ci regala oggi, che ha segnato gli amori di diverse generazioni di italiani: «E se domani» di Gene Pitney e Fausto Cigliano, portato a grande ulteriore successo da Mina. E non solo ha cantato per Bresciaoggi in una delle rare pause possibili, ma con il musicista Gino Zambelli ha dato prova di capacità attoriali, simpatia e creatività multimediale. Non potendo infatti provare insieme nello stesso posto causa restrizioni da Coronavirus, i due hanno ben visto di apparire in simultanea grazie alla magnifica arte del montaggio.

Accanto a Valentina,  che ai primi di gennaio 2020 aveva vinto varie audizioni, tra cui quella per il ruolo di Musetta proprio per «La Bohème» con il Conservatorio di Milano,  ecco spuntare in un vecchio televisore con il monoscopio Rai, il volto e la fisarmonica di Gino Zambelli: lo strumentista insegna oggi fisarmonica e bandoneon al conservatorio «Luca Marenzio» di Brescia, dove si è formato. Tra i numerosi concerti di Zambelli, che è uno dei musicisti dell'ensemble Ginastera Tango 5 e del progetto Tango Pichuco, segnaliamo anche un'esibizione con la Filarmonica Orchestra di Wuhan in Cina.

Il fisarmonicista ha lavorato con Nicola Piovani e Francesco De Gregori, ha suonato come solista con l'orchestra sinfonica di Toluca México, con quella del Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo e con l'orchestra femminile italiana; collabora con i solisti della Scala di Milano e con alcuni tra i migliori musicisti bresciani, come Giulio Tampalini, Stefano Belotti, Paolo Ugoletti e con il cantante argentino Martín Troncozo.

Di Blasio nel periodo di Pasqua, oltre all'«Hallelujah», ha cantato anche pagine di Schubert e l'inno di Mameli dentro l'ospedale, «per alleviare una sofferenza indicibile». L'interprete suona piano e fisarmonica fin da piccola, si è laureata in canto lirico nello stesso conservatorio di Brescia e collabora con il maestro Alberto Ranucci: prima della pandemia ha vinto con la pianista Ilaria Cavalleri il concorso da camera «Elsa Respighi» e ha debuttato nell'«Uccellino d'oro» di Zandonai a Rovereto.

In apertura il video di «E se domani» realizzato dai due artisti per Bresciaoggi

Da qui il link al concorso lirico «Elsa Respighi»: l'esibizione di Valentina Di Blasio

Da questo collegamento il canale YouTube di Gino Zambelli