Volare con Giulio Tampalini
«Nel blu, dipinto di blu»
Brescia suona il Festival

Giulio Tampalini - Nel blu dipinto di blu

Sanremo è «Volare»: è una delle prime lampadine musicali che si accendono nella memoria, quando si parla di grandi classici dall'Ariston. «Nel blu, dipinto di blu» è interpretata da un musicista d'eccezione in un modo inaspettato e splendido, cesellato e nitido, raggiungendo il cuore del capolavoro di Domenico Modugno: autore di questa esecuzione è uno dei più grandi chitarristi classici italiani, il bresciano Giulio Tampalini, artista che con grande soddisfazione ospitiamo anche nel 2021 su Bresciaoggi.it. Ha scelto di cogliere l'invito a partecipare a Sanremo Jukebox con il brano del 1958 scritto da Franco Migliacci e Domenico Modugno, che lo interpretò al Festival di Sanremo in coppia con Johnny Dorelli, vincendo quell'edizione e proiettandolo verso il successo planetario. Una canzone che è diventata quasi «sinonimo» di Italia.

Anche nei primi giorni di marzo 2020, con tutto il dramma e le difficoltà che si stavano abbattendo su Brescia e il resto del mondo, il chitarrista rispose con grande sensibilità all'invito per la serie di «Musica dalla camera», interpretando «Una mattina» di Ludovico Einaudi.
Tampalini è un musicista dal talento prodigioso e multiforme, anima di collaborazioni feconde e originali festival. Vincitore del Premio delle Arti e della Cultura, ha suonato in Vaticano e ha inciso 35 dischi tra cui il «Concierto de Aranjuez» di Joaquín Rodrigo registrato con l’Orchestra del Festival Internazionale Arturo Benedetti Michelangeli:  lavoro che vale davvero a pena trovare e ascoltare.

Musicista della Warner Classics, ha vinto il primo premio al concorso internazionale Narciso Yepes e insegna in Conservatorio. Nel 2018 al Teatro Dal Verme di Milano fu applaudito per la sua  interpretazione solistica della Rapsodia Italiana di Giovanni Allevi, che diresse l'orchestra in quella prima assoluta. Il suo album oppio «Francisco Tarrega: Opere complete per chitarra» fu premiato con la Chitarra d’Oro. Docente all'Accademia Internazionale di Imola e in corsi di perfezionamento in Italia e all’estero, ha vinto anche il concorso T.i.m. di Roma nel 1996 e nel 2000,  il De Bonis di Cosenza, il Pittaluga di Alessandria, il Fernando Sor di Roma fino all'Andrès Segovia di Granada. Ma con grande duttilità e spirito giocoso non si è tirato indietro per il nostro Jukebox!

In apertura la sua versione di «Nel blu, dipinto di blu» 

Da questo link il canale Youtube di Giulio Tampalini

E da qui il collegamento alla Sonata in G Major K 14 di Domenico Scarlatti nella chiesa di Santa Maria della Neve in Pisogne tra gli affreschi di Girolamo Romanino.

Il video del brano dalla colonna sonora di «Intouchables», in italiano «Quasi Amici», film francese con Omar Sy e François Cluzet. Interpretato da Tampalini il 12 marzo 2020 per Bresciaoggi.it

Sara Centenari