Abusivi nei
parcheggi disabili.
Multato un «furbetto» al giorno

Gli abusivi dei parcheggi per disabili nel mirino degli agenti Controlli notturni della Polizia locale di Lonato. Calcinato e Bedizzole
Gli abusivi dei parcheggi per disabili nel mirino degli agenti Controlli notturni della Polizia locale di Lonato. Calcinato e Bedizzole

Dietro la fredda aritmetica del numero delle multe si nasconde un preoccupante fenomeno sociale, ovvero la mancanza di cultura civica che porta a infrangere le regole imposte per tutelare le persone più fragili. L’esplosione di multe per sosta abusiva nei parcheggi riservati ai disabili, alimenta più inquietudine del pur elevato monte di sanzioni per guida con il cellulare o per eccesso di velocità. È quanto emerge dal bilancio operativo 2020 della Polizia locale intercomunale di Calcinato, Lonato e Bedizzole, coordinata dalla comandante Luisa Zampiceni. NEL CORSO DELL’ANNO sul bacino dei tre paesi sono state inflitte 452 sanzioni ad automobilisti che non avendone diritto avevano parcheggiato nelle zone riservate ai portatori di handicap. Mentre sono state 183 le persone sanzionate perché guidavano usando lo smartphone senza gli auricolari o supporti del viva-voce. Ma il mancato rispetto delle regole del vivere civile non si fermano a questi due aspetti. La Polizia locale intercomunale di Calcinato, Lonato e Bedizzole ha inflitto 165 multe ad automobilisti che hanno sostato irregolarmente lungo piste ciclabili, marciapiedi, spazi riservati ai bus o lasciato l’auto in sosta nei parcheggi a fasce orarie senza esporre il disco. Parcheggio selvaggio è solo un aspetto dell’attività operativa degli agenti scandita dal controllo del territorio e da posti di blocco. La Polizia locale comprensoriale ha sanzionato 141 persone sprovviste di copertura assicurativa del veicolo, 40 che guidavano senza patente, 280 alla guida senza revisione del mezzo, 4 che circolavano con veicolo sottoposto s sequestro. Sono stati 48 gli automobilisti sorpresi alla guida ubriachi e una persona sotto l’influenza di droghe. Ma nel lungo elenco ci sono anche 452 persone intercettate grazie al telelaser e transitate dai semafori con il rosso. In generale gli illeciti accertati in tutti e tre i Comuni sono stati 5.553 (2.819 a Lonato, 1.529 a Bedizzole e 1.205 a Calcinato) per un importo complessivo di multe pari a 816 mila 214 euro ed una decurtazione di 7.758 punti alle patenti di guida dei trasgressori. La Polizia locale si è concentrata anche sul contrastro al fenomeno dello smog: sono stati fermati complessivamente 36 veicoli inquinanti per 5.400 euro di multe. IN CRESCITA LE SANZIONI, 134 quelle comminate l’anno scorso, per agli autotrasportatori che non hanno osservato i tempi di riposo, di guida e delle pause prescritte nel codice della strada. Un comportamento che mette a repentaglio l’incolumità dei conducenti, ma anche degli altri automobilisti. Infine nell’elenco si sono anche le sanzioni per mancato rispetto delle norme anti-contagio. A Lonato sono state elevate multe per 31 mila euro, a Bedizzole per 20 mila euro e a Calcinato per 25 mila euro. •

Valerio Morabito