CHIUDI
CHIUDI

29.10.2020

Albanese sorpreso nella cascina del tesoro

Il bottino recuperato
Il bottino recuperato

Una vecchia cascina nella campagna di Calcinatello era diventata il luogo in cui il ladro accumulava la refurtiva dei furti. A scoprirlo, nella serata di martedì, sono stati i carabinieri della stazione di Calcinato coordinati dal maresciallo Ubaldo di Giulio. I movimenti in via Campagna non sono passati inosservati ai militari dell’Arma che stavano già controllando la zona. Così hanno seguito l’auto con a bordo un cittadino albanese di 33 anni fino al casolare. È qui che le forze dell’ordine lo hanno identificato e poi hanno avviato la perquisizione. All’interno delle stanze della cascina i carabinieri hanno rinvenuto una federa di cuscino con dentro argenteria considerata il bottino di qualche furto commesso negli ultimi giorni; trovati anche bracciali, orecchini e un orologio. A completare il quadro diverse dosi di marijuana. Il 33enne è stato denunciato per ricettazione dell’argenteria. Intanto proseguono i furti nella Bassa. Nella notte tra martedì e mercoledì i ladri hanno preso di mira alcune cascine di Calvisano in via Canossi. Il bottino, però, è stato magro visto che sono fuggiti con pochi oggetti di valore. •

V.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1