CHIUDI
CHIUDI

30.09.2020

«Annullare la delibera sulla caserma del futuro è una provocazione»

L’attuale caserma dei carabinieri è inadeguata e poco funzionale
L’attuale caserma dei carabinieri è inadeguata e poco funzionale

Infuria la battaglia politica attorno al progetto della nuova caserma dei carabinieri di Montichiari. Ieri il Comune ha scritto al Comando dell’Arma per avviare un confronto sull’area alternativa a via Ciotti destinata ad ospitare il presidio militare. Dopo l’annuncio nel Consiglio comunale di lunedì sera, il sindaco Marco Togni è passato all’azione. La nuova Giunta ha individuato un lotto in via Giovanni Pascoli, già di proprietà comunale. «Teniamo alla realizzazione della caserma dei carabinieri. Per questo abbiamo scritto al comando al quale abbiamo chiesto un parere tecnico sull’area, in attesa di reperire le risorse necessarie all’opera», spiega Togni. Ma l’annullamento di una delibera della Giunta uscente che aveva sancito l’acquisto del terreno di via Ciotti destinato a ospitare l’edificio militare, ha provocato la dura reazione delle minoranze del Partito Democratico. «IN PIÙ DI UN’OCCASIONE - ha rimarcato in aula il consigliere Beatrice Morandi -, ci siamo chiesti cosa stesse aspettando l’Amministrazione comunale ad intervenire con i successivi passaggi per dare un colpo di acceleratore all’iter dell’opera. Siamo convinti che questa situazione poteva essere sanata se ci fosse stata la volontà di farlo. Non capisco quale sia l’interesse pubblico nell’annullare l’atto. Si tratta di una presa di posizione pretestuosa che appare una provocazione. Una scelta che allungherà i tempi del progetto senza portare alcun beneficio pratico». Per le minoranze insomma la Giunta cercava un pretesto per modificare le decisioni assunte dall’esecutivo uscente. «Per la fretta elettorale della precedente amministrazione e del precedente dirigente dell’ufficio tecnico – ha replicato il sindaco Marco Togni – siamo stati costretti a prendere questa Purtroppo il precedente consiglio comunale, in toto, ha approvato un atto illegittimo. Durante la precedente campagna elettorale sono stati fatti proclami sulla caserma, anche se non era stato acquisito neanche il terreno di via Ciotti». © RIPRODUZIONE RISERVATA

V.MOR.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1