CHIUDI
CHIUDI

20.03.2019

Colpo di coda dei contrari «Il 23 protesta a Roma»

Gli stati generali del movimento No Tav hanno scelto Calcinatello lunedì sera per un’affollata assemblea contro il progetto dell’alta velocità ferroviaria. Forse fuori tempo massimo, ormai, ma con la determinazione di sempre a opporsi fino in fondo. LA SERATA è stata introdotta dalla portavoce del Comitato No Tav di Calcinato, Laura Corsini, che ha ripercorso i motivi dell’opposizione in sede locale, preannunciando che «la battaglia continuerà perché l’opera non è una priorità a soprattutto avrà elevatissimi costi e devastanti impatti ambientali» e richiamando «le amministrazioni comunali della tratta a far sentire la propria voce in merito, ricorrendo al Tribunale amministrativo come fanno per avversare altri progetti problematici». È toccato poi a Daniel Gallina, sempre del Comitato, ripercorrere la fitta serie di criticità per CAlcinato: vaste aree di cantiere, nuova viabilità fra sottopassi e cavalcavia, spostamento del canile San Rocco, diverse nuove rotonde, rivoluzione della viabilità in località Barconi, un viadotto a dodici campate da via Cavour a via Cimitero sul fiume Chiese, una galleria sotto il Monte di Sopra, una centrale elettrica di alimentazione in località Sant’Anna, quasi sul confine con il comune di Lonato. PER IL COORDINAMENTO No Tav Brescia-Verona, Fiorenzo Bertocchi ha riproposto tutte le ragioni politiche del «no a un progetto fuori da ogni logica di programmazione e ricco di problematiche ed enigmi. Le esigenze del territorio sono disattese da questa grande opera che ignora le esigenze di spostarsi per lavoro e studio: i pendolari non potranno servirsene per i piccoli spostamenti». Infine, ricordando «le pressanti richieste dei poteri forti di realizzare un progetto inutile, dannoso e molto costoso», ha invitato alla «massiccia partecipazione alla manifestazione nazionale contro le grandi opere di sabato 23 marzo a Roma».

F.MAR.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1