CHIUDI
CHIUDI

21.04.2019

La Casa di riposo di Barbariga parte alla conquista dello spazio

Tra gli ultimi atti dell’amministrazione uscente di Barbariga ce n’è uno davvero di peso; per la rilevanza economica e per la ricaduta sui servizi. È il via libera a un investimento di due milioni di euro per ampliare la casa di riposo; che quasi raddoppierà la propria capacità di accoglienza. Il nulla osta è arrivato dal consiglio comunale, e sul tavolo c’era e c’è il piano per potenziare la residenza per anziani a fianco del palazzo comunale. L’approvazione è relativa all’operazione studiata con le Fondazioni Riunite (con sede a Orzinuovi), l’ente cui fanno capo alcune strutture della terza età che una volta realizzata prenderà in affido la nuova costruzione. I tempi? I lavori prenderanno il via entro giugno, e la conclusione è prevista entro l’ottobre del 2020. «Con questa operazione vogliamo colmare almeno in parte un’emergenza enorme - ricorda il sindaco Giacomo Uccelli -: su 200 posti letto gestiti dalle Fondazioni Riunite (a Orzinuovi, Orzivecchi e a Barbariga) si contano altre 190 richieste di accoglienza». Il piano consentirà di aggiungere ai 33 posti letto di Barbariga altre 20 disponibilità, riconosciute dalla Regione ma non ancora accreditate. «Questa realizzazione è attesa da tempo - aggiunge Uccelli -: è una questione di dignità per il nostro territorio, perché stiamo assistendo a un costante invecchiamento della popolazione che lo Stato non riesce a gestire. Confidiamo nel fatto che la Regione possa a breve accreditare anche un nucleo Alzheimer: un altro progetto per il quale ci stiamo battendo da tempo. Anche per questo abbiamo concesso alle Fondazioni Riunite l’esenzione da oneri di urbanizzazione, tasse di costruzione e standard, per un totale di 60 mila euro di contributo al quale il nostro Comune rinuncia». Non solo: l’ente locale ha studiato una vasta area verde proprio in vista della nascita del nucleo Alzheimer e che offrirebbe un ambiente ideale a questo genere di pazienti. «Gli ammalati hanno la necessità di spazi intuitivi e induttivi per poter rientrare nei loro appartamenti - prosegue Uccelli -, e uno spazio verde adeguatamente studiato produce serenità e facilita la frequentazione». Dal punto di vista societario, l’operazione prevede la fusione per incorporazione da parte di Fondazioni Riunite dell’ente barbarighese Uccelli-Bonetti. Con l’ampliamento nascerà una struttura contigua che si svilupperà su due piani per circa 500 metri quadrati, e in questo spazio saranno ricavati anche due ambulatori: uno per il medico di base e uno per la guardia medica che il Comune conta di poter attivare a breve. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Massimiliano Magli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1