CHIUDI
CHIUDI

06.08.2020

Camion con
alcova extra
lusso. Guai per un autotrasportatore

La Polizia locale intercomunale ha erogato cento contravvenzioniViaggiava con la fidanzata: un autotrasportatore è finito nei guai
La Polizia locale intercomunale ha erogato cento contravvenzioniViaggiava con la fidanzata: un autotrasportatore è finito nei guai

Due cuori e...una motrice, o per i meno romantici la fidanzata a rimorchio. Nel suo autotreno adibito a trasporti internazionali aveva allestito un’alcova con ogni confort dove concedersi qualche momento di intimità con la sua compagna che aveva convinto a seguirlo nel viaggio. Un optional - quello della compagnia della propria amata - fuori legge costato una pesante sanzione all’autotrasportatore finito nella rete dei controlli della Polizia intercomunale di Calcinato, Bedizzole e Lonato. L’AUTOTRASPORTATORE, un 35enne trentino, era diretto verso la riviera ligure con fianco la fidanzata 30enne quando è stato fermato al posto di blocco dagli agenti coordinati dal comandante Luisa Zampiceni. I componenti della pattuglia non hanno potuto fare a meno di notare la presenza della ragazza. La coppia aveva organizzato tutto. E la mano della donna, come è facile immaginare, era ben visibile nel piccolo angolo di paradiso allestito nel retro della cabina di guida. Tutto era sistemato con cura, compresa la cuccetta a due piazze. PECCATO, PERÒ, che il codice della strada vieti che il conducente possa essere accompagnato da una fidanzata e in generale da una persona che non faccia parte del contesto lavorativo. Al massimo può stare con lui nell’abitacolo il secondo conducente, oppure un dipendente della ditta di autotrasporto. Il 35enne è stato multato dagli agenti che gli hanno ritirato la carta di circolazione. L’episodio è solo la sfaccettatura più curiosa dell’imponente campagna di ispezioni promosse dalla Polizia locale specializzata a differenza di altri comandi della provincia di Brescia nei controlli sui mezzi pesanti e in possesso di apparecchiature innovative. Nella maggior parte dei casi - in particolar modo tra Lonato e Calcinato - sono stati sanzionati conducenti stranieri che stavano guidando autoarticolati provenienti soprattutto dalla Germania, Slovenia, Francia e Austria. In due giorni di attività sono stati inflitti 40 verbali per il mancato riposo giornaliero del conducente con l’applicazione di sanzioni che hanno oscillato dai 218 euro ai 434 euro, oltre alla decurtazione da 5 a 10 punti dalla patente. Sono state elevate 60 sanzioni per l’inosservanza delle prescritte pause o interruzioni di guida, del superamento del periodo di guida giornaliero (in una settimana il conducente può guidare per 10 ore giornaliere per 3 giorni e per 9 ore quotidiane nei restanti 2 giorni) e per il superamento dei limiti di velocità. I controlli sono stati promossi anche e soprattutto in chiave preventiva, ovvero mirano a scoraggiare comportamenti imprudenti da parte degli autotrasportatori. •

Valerio Morabito
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1