«Ciao, ragazzo del ‘900»:
un omaggio a Mantovani

Mario Mantovani  artista-politica
Mario Mantovani artista-politica
Mario Mantovani  artista-politica
Mario Mantovani artista-politica

«Ciao, ragazzo del ‘900». Compagni e amici di Orzinuovi, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, ricordano Mario Mantovani, a 10 anni dalla morte avvenuta il 24 novembre 2006. Mantovani è stato tante cose, «tutte unite dal filo rosso dell’amore per il suo paese, per la gente, soprattutto i più deboli, i poveri - ricordano gli amici -. E questi suoi legami li ha manifestati in diversi modi, come attivista del Pci e consigliere comunale, come autore e interprete di canzoni, come scrittore di racconti che formano un affresco di Orzinuovi». La storia di Mario Mantovani è la storia del Pci dell’Orceania e dei suoi molteplici impegni.

Segretario di sezione e consigliere comunale fino alla metà degli anni ’80, direttore del Centro di Formazione professionale di Crema, decise di lasciare Orzinuovi e di seguire la scuola e l’arte, dando ali alle sue doti di scrittore e di cantautore, spesso portando i suoi testi nelle sale della Bassa accompagnato alla chitarra dal figlio Enrico. Per rendere omaggio a Mantovani, stasera alle 20.45, al centro culturale Moro è in programma «I giorni dell’impazienza. L’impegno di Mario», incontro con i protagonisti della politica e della società orceana degli anni ’70 e ’80. Sabato, alle 20.45, nella rocca San Giorgio, «La storia dei senza storia. I racconti di Mario», lettura di testi di Mantovani. Infine, giovedì 24, al centro A. Moro, alle 20.45, «Sui fili del Novecento. Le canzoni di Mario», concerto con Giorgio Cordini, Riki Maffoni, Enrico Mantovani, Lorenzo Riccardi, Linda Severino, Alberto Venturini.R.C.