CHIUDI
CHIUDI

21.04.2019

Con la coca nel reggiseno Lascia la cella per i domiciliari

Da una cella di Verziano ai domiciliari a Gottolengo, dove vive e dove gestisce un bar con il figlio quarantenne pure lui coinvolto in questa vicenda. Ha lasciato il carcere la 62enne di origine calabrese arrestata dai carabinieri di Gambara mercoledì sera perché trovata in possesso di 20 grammi di cocaina suddivisi in 47 involucri di cellophane nascosti nella biancheria intima che indossava. Dopo l’interrogatorio di convalida delle scorse ore il gip l’ha scarcerata disponendo per lei, pregiudicata per reati analoghi, i domiciliari. Soltanto denunciato il figlio a cui i carabinieri hanno trovato in camera un paio di dosi di cocaina. I CARABINIERI da tempo tenevano monitorati madre e figlio. Mercoledì sono intervenuti quando hanno visto per l’ennesima volta strani movimenti attorno al bar che i due gestiscono (il titolare è il figlio) a Gottolengo. I militari avevano sorpreso due clienti mentre acquistavano due dosi di cocaina. La perquisizione nel locale e nella casa dove madre e figlio vivono avevano portato a scoprire lo stupefacente oltre a 1.700 euro in banconote di piccolo e medio taglio che per gli inquirenti rappresenterebbero il profitto di altre cessioni. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

PA.CI.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1