CHIUDI
CHIUDI

18.09.2020

Due paesi si fermano per l’addio a Giancarlo

L’addio a  Giancarlo Brescianini
L’addio a Giancarlo Brescianini

Due comunità si fermeranno questo pomeriggio per l’addio a Giancarlo Brescianini, l’autotrasportatore di 50 anni finito con il suo Tir contro un pilone dopo essere stato colto da un infarto. L’incidente è avvenuto lunedì mattina a San Giovanni Lupatoto, in provincia di Verona. Brescianini, impegnato in un giro di consegne di generi alimentari a Cerea, si è accasciato sul volante e il mezzo ha sbandato, finendo contro il pilastro di cemento del viadotto. Quando i Vigili del fuoco hanno estratto il conducente dal mezzo, ormai per lui non c’era più niente da fare, nonostante il tentativo di rianimazione da parte del personale del 118. Persona precisa e affidabile - come lo ricordano alla Brescia Fiori di Erbusco, dove lavorava da una decina d’anni - e appassionato di montagna e pesca, Brescianini era originario di Corte Franca, ma da tempo abitava a Ospitaletto. I funerali verranno celebrati questo pomeriggio alle ore 15 nella parrocchia di Santa Maria Assunta a Colombaro di Corte Franca, partendo dall’abitazione dei genitori Alma e Faustino, in via Gas 2. Brescianini lascia la moglie Luisa e il figlio Nicolò di 13 anni. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

C.REB.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1