«Fermiamo i ladri dei sogni»
C’è un palco contro le truffe

Il vicesindaco Marco Pari
Il vicesindaco Marco Pari

«Fermiamo i ladri dei sogni» è molto di più di uno spettacolo teatrale. Attraverso la forza espressiva dell’arte drammatica, la pièce messa in scena da un gruppo di volontari vuole diventare un incisivo strumento di prevenzione nelle truffe agli anziani.

L’iniziativa viene promossa a Calvisano sotto l’egida dell’assessorato ai Servizi sociali guidato dal vicesindaco Marco Pari in collaborazione con l'associazione Non solo pensionati coordinata dal presidente Giovanni Ceresa.

L’appuntamento è fissato per domani alle 15 nell’oratorio di Viadana. Dopo una breve prefazione, sarà proposto la commedia liberamente ispirata a episodi di raggiri ai danni di anziani realmente accaduti. Gli spettatori potranno così scoprire le infinite tecniche utilizzate dai truffatori.

Al pubblico sarà regalato un «passaporto antitruffa» e una dispensa realizzata della comandante della Polizia locale di Calvisano Ermes Martelengo. Calato il sipario ci sarà spazio per il dibattito e gli approfondimenti con operatori delle forze dell’ordine. Il pomeriggio si chiuderà con un rinfresco.

Per agevolare la presenza allo spettacolo degli anziani, l’Amministrazione comunale ha organizzato un servizio gratuito di bus navetta di andata e ritorno. La partenza a Mezzane è fissata alle 14,25 davanti alla chiesa parrocchiale. A Calvisano il punto di ritrovo è invece in piazza del municipio alle 14,40. A Malpaga il bus farà tappa alle 14,50 davanti alla chiesa della frazione. R.PR.