Festa in casa trasgressiva Due fidanzati denunciati

•• All’interno delle mura di casa avevano deciso di ricreare l’atmosfera da movida sfrenata e trasgressiva pre-lockdown: cocktail ad alto tasso alcolico, musica a «palla», preliminari di una notte senza inibizioni. A guastare la festa by-night sono stati i carabinieri che a Manerbio hanno fatto irruzione nell’alloggio di una 20enne. Nascosto sotto suo il letto c’era il suo compagno, un coetaneo, pregiudicato con obbligo di dimora a Verolavecchia. Inizialmente la ragazza si è rifiutata di aprire la porta alla pattuglia dei carabinieri che non aveva faticato a individuare la location del party per pochi intimi. A tradire la coppia la musica ad altissimo volume che alle 2 dell’altra notte rimbombava nelle strade deserte adiacenti all’abitazione della giovane. I due ventenni al termine degli accertamenti eseguiti dai carabinieri della Compagnia di Verolanuova sono stati denunciati per disturbo alla quiete pubblica, oltraggio e resistenza. Lui adesso dovrà rispondere anche per la violazione della misura dell’obbligo di dimora. •.