CHIUDI
CHIUDI

11.04.2019

Il «Made in Ghedi»
va in campo
col Madagascar

Una lunga scia verde e rossa, i colori del Madagascar, unisce l‘isola africana con Ghedi, o meglio con gli imprenditori del paese della Bassa. La «Garman Group» azienda specializzata nella produzione di abbigliamento sportivo guidata da Osvaldo Scalvenzi diventa il fornitore ufficiale della nazionale di calcio del Madagascar che si prepara ad affrontare la Coppa delle Nazioni Africane 2019. Nome completo: Total Africa Cup of Nations, giunta alla 32esima edizione, da sempre manifestazione più prestigiosa di calcio del continente. Si tratta di una commessa importante: oltre 15 mila capi per un valore di svariate centinaia di migliaia di euro. Un accordo quasi definitivo è stato messo a punto qualche giorno fa proprio nella sede del «Garman Group» dove Scalvenzi ha incontrato il politico e dirigente sportivo malgascio Ahmad Ahmad, ex ministro della Sport e ora senatore e vicepresidente del Parlamento del Madagascar. Ahmad, che è anche presidente Caf, Confédération Africaine de Football, è giunto nella Bassa accompagnato dall’allenatore della nazionale, il francese Nicolas Depuis, riconfermato coach dalla Federazione calcistica africana fino alla fine della Coppa d’Africa, l’italo-camerunense Amel Wilfried Mouafoud Kanoud di Brescia, punto di riferimento per le imprese bresciane per il continente nero. Al vertice erano presenti anche Giovanni Cazzavacca, vicesindaco di Ghedi, Andrea Ratti primo cittadino di Orzinuovi, appena nominato assessore provinciale alle Attività produttive. Sabato prossimo Scalvenzi ed i suoi collaboratori voleranno al Cairo - la coppa d’Africa si disputerà in Egitto - per incontrare altri presidenti e soprattutto altri responsabili della Caf per la fornitura dell’abbigliamento completo anche ai dirigenti e allo staff della Confederazione: un’altra commessa, in questo caso di oltre 150 mila euro. «Se l’operazione andrà in porto, come è quasi certo – commenta Osvaldo Scalvenzi- l’accordo oltre a dare ulteriore slancio e motivo di orgoglio alla nostra azienda sarebbe di buon auspicio per tutta l’imprenditoria italiana, dato che scalziamo aziende statunitensi o tedesche come Adidas, Puma e Nike nostre dirette concorrenti e che in ambito sportivo la fanno un po’ da padrone». Una fornitura da consegnare a stretto giro di posta dato che le partite si cominceranno a giocare dal prossimo 21 a giugno e fino al 19 luglio. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Milena Moneta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1