CHIUDI
CHIUDI

19.04.2019

Sportivi da medaglia Budo Kizen fa il pieno

Alcuni dei ghedesi finiti sul podio milanese
Alcuni dei ghedesi finiti sul podio milanese

Tornare da un meeting sportivo con la bellezza di 21 medaglie (dieci d’oro, cinque d’argento e sei di bronzo) è un risultato straordinario. L’ha centrato la società dilettantistica ghedese «Budo Kizen» partecipando alla gara di arti marziali «Portale d’Oriente» che si appena disputata nel milanese, a Villa Cortese. LA DISTRIBUZIONE degli allori? Tre le medaglie conquistate da Fabiola Cherubini (oro nella specialità kihon, argento nella kodachi e un altro oro gareggiando in una categoria superiore alla propria), tre da Jonathan Marenaci (due ori in kihon e kodachi e l’argento nel tate kodachi), una di bronzo da Christian Lama (kihon), due bronzi da Steven Barletta (kihon e tate kodachi), altrettanti da Samuele Cherubini(kodachi e choken free), un bronzo da Gaia Morra (kihon), tre ori da Luca Bindoni (kihon, kodachi e choken free), tre da Mirko Antonioli (oro nel kodachi e due argenti per kihon e choken free) e tre medaglie anche per l’allenatore e tecnico della società Massimiliano Morra (due ori - kihon e choken free - e un argento nel kodachi). MORRA, cintura nera, allenatore e tecnico in molte discipline orientali, ha fondato solo l’anno scorso la società di arti marziali Asd Budo Kizen, che si allena nella palestra Futura di via Foscolo 64: qui si praticano soprattutto karate, kyusho e lo sport chanbara. Molti i bambini che la frequentano (alcuni finiti anche sul podio milanese), e con loro viene praticata un’attività ludico motoria servendosi di riproduzioni in gomma morbida delle armi tradizionali del Medioevo giapponese; «un divertente mix tra scherma e combattimento molto dinamico e adatto a tutti, indipendentemente da età e da caratteristiche fisiche», afferma l’allenatore. •

Milena Moneta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1