CHIUDI
CHIUDI

07.04.2019

Vincolo agli sgoccioli Al Belvedere si potrà tornare a costruire

L’area di spaglio del Garza
L’area di spaglio del Garza

Manca solo l’ufficialità rappresentata dalla comunicazione del ministero dell’Ambiente, ma ormai è certo che il vincolo idrogeologico sulla località Belvedere di Ghedi è destinato a esaurirsi. Sparirà così la limitazione imposta dopo uno studio commissionato nel 2003 dall’Aipo (l’Autorità per il fiume Po): il divieto di ogni intervento nell’area in prossimità dello spaglio del Garza, quella in cui il corso d’acqua «muore» nella campagna. UN’AREA che nei decenni ha subito un inquinamento progressivo per effetto di ciò che il Garza raccoglieva e raccoglie attraversando la provincia. Per evitare qualsiasi rischio, nel 2008 si era deciso di imporre il divieto di costruzione in una zona suddivisa in due fasce: rossa e verde. Nella prima non era possibile fare nulla; nella seconda c’era spazio per alcune opere ben definite. Nel tempo però il Comune è intervenuta in questi spazi, così da rendere superfluo il vincolo. «Aspettiamo a breve la convocazione della commissione che lo cancellerà - spiega Giovanni Cazzavacca, assessore ai Lavori pubblici -; poi aziende e cittadini potranno riprendere a costruire. In questi anni diverse imprese hanno presentato domande di ampliamento che tra poco potranno essere accolte, a beneficio dell’intero sistema produttivo occupazionale del territorio. Abbiamo preso contatto da tempo con l’Aipo e, grazie anche alla collaborazione dell’ingegner Luigi Mille - conclude - potremo restituire vitalità al Belvedere facendo ripartire progetti rimasti al palo». •

M.MON.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1