CHIUDI
CHIUDI

23.01.2020

Grimm, agenda fitta di impegni

Don Serafino Ronchi, il fondatore del Grimm scomparso nel 2005
Don Serafino Ronchi, il fondatore del Grimm scomparso nel 2005

Con il 2020 è cominciato un anno impegnativo per il Gruppo di impegno missionario di Montichiari, fondato dal compianto don Serafino Ronchi nel 1985 e attivo dalla sede della frazione Vighizzolo in via San Giovanni 251. In questi giorni da lì partono due squadre di volontari per il campo di lavoro di Mbanza Kongo, in Angola, dove è a buon punto la realizzazione della Casa delle Suore del Verbo Incarnato; fra le religiose ve ne sono anche alcune provenienti dalla diocesi di Brescia. Nelle prossime settimane verranno poi valutate altre proposte giunte al sodalizio di volontariato: la costruzione di un collegio studentesco in Mozambico, la realizzazione di un centro di ostetricia in Senegal, il completamento della casa generalizia delle Suore del Buon Pastore in Zambia e il progetto di promozione «Sport Aid for Malawi». Domenica 15 marzo alle ore 21 nel Duomo di Montichiari le corali San Pancrazio e Ars Nova terranno un concerto per ricordare i 15 anni dalla scomparsa di don Serafino. In primavera invece a questa fulgida figura di sacerdote impegnato nel sociale verrà dedicato un convegno con testimonianze e documenti. Presieduto da Carlo Filippini, il Grimm oggi conta oltre 220 soci e di recente ha un nuovo assistente spirituale, il vicario territoriale della Zona II della Diocesi don Alfredo Savoldi. Gestisce a Montichiari anche un negozio nella centralissima Piazza Santa Maria dove, con una offerta libera, è possibile acquistare capi di abbigliamento, oggetti da regalo e libri: il ricavato naturalmente viene devoluto alle attività missionarie. Per offerte a sostegno delle iniziative in corso si potrà fare tramite versamento sul conto corrente postale n. 68150242. •

F.MAR.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1