CHIUDI
CHIUDI

22.12.2019 Tags: Ghedi

I Dem scelgono Franzoni Il portavoce del circolo è un politico di lungo corso

Giuseppe Franzoni, neo portavoce del circolo del Pd di Ghedi
Giuseppe Franzoni, neo portavoce del circolo del Pd di Ghedi

C’è qualcosa di nuovo, anzi d’antico avrebbe detto il poeta a proposito del circolo del Partito democratico di Ghedi. Un commento appropriato, perché l’assemblea degli iscritti ha appena scelto il proprio portavoce tra i personaggi storici del partito: è stato infatti nominato Giuseppe Franzoni, più volte assessore e vicesindaco nell’amministrazione comunale e già segretario provinciale dei democratici di sinistra, facendo una scelta che «è un segnale importante di continuità e di prospettiva». CHIARAMENTE uomo di partito e, come detto, dotato di una esperienza amministrativa importante, «Franzoni avrà il compito di coinvolgere nei prossimi anni persone nuove, e di formarle al funzionamento della macchina amministrativa», dicono nella sede del partito mentre ringraziano l’ormai ex portavoce Armando Casella e il direttivo uscenti «per il lavoro svolto sul territorio e per gli sforzi fatti in questi anni nel cercare un percorso di riavvicinamento e collaborazione all’interno del perimetro del centrosinistra ghedese». Centrosinistra che non è messo politicamente molto bene da queste parti; anche se in occasione delle ultime elezioni amministrative si è assistito, dopo anni di divisioni, al ricompattarsi di tutta quest’area politica. Accanto a Franzoni formeranno il nuovo direttivo lo stesso Casella, Giacomo Dander, Giuliano Dondelli, Zhor Fatihi, Diego Fedeli, Giuseppe Lancini, Giacomo Lombardi, Chiara Penocchio, Sergio Penocchio, Emilio Regola, Sara Trigiani, Danilo Volonghi, Francesco Franzoni (quest’ultimo con il compito di tesoriere) e Tanya Dabellani (consigliere comunale). IL PRIMO appuntamento in programma messo in calendario dal nuovo nucleo dirigente, pensato come un’apertura e un avvicinamento a quanti negli anni si sono riconosciuti nei valori del centrosinistra, sarà un’assemblea pubblica aperta a tutti coloro che nel tempo hanno votato alle numerose primarie per la scelta dei segretari nazionali. «Abbiamo bisogno di nuove forze e di nuovi stimoli, pur dovendo in questa fase continuare un lavoro d’opposizione attento e puntuale» è il commento finale che arriva dal circolo.

M.MON.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1