CHIUDI
CHIUDI

06.06.2020

Il cinema drive-in riaccenderà le luci sulla cittadella espositiva

Un cinema drive-in nel parcheggio del Centro fiera: quella che era solo un’idea sta per diventare realtà
Un cinema drive-in nel parcheggio del Centro fiera: quella che era solo un’idea sta per diventare realtà

Un drive-in nel parcheggio del Centro fiera. L’idea lanciata vicesindaco con delega alla Cultura Angela Franzoni sta prendendo forma. E il progetto è già in piena gestazione. Il cinema all’aperto da godersi in auto in stile «American Graffiti» offre una serie di opportunità. Riempirebbe un’agenda di eventi estivi resa scarna dall’incertezza sulle norme di sicurezza con proiezioni a zero rischio contagio, ma soprattutto mitigherà il rischio di desertificazione della cittadella espositiva. «CI SONO TUTTI i presupposti per condurre in porto l’iniziativa – osserva il vicesindaco Angela Franzoni –. Abbiamo dato mandato al Centro fiera di portare avanti il progetto. L’aspetto cruciale è la sostenibilità finanziaria». Oltre a valutare come reperire le risorse, il Centro fiera metterà a fuoco una serie di aspetti tecnici, perchè il nemico più temibile del progetto è la burocrazia che rischia di rilasciare le autorizzazioni fuori tempo massimo per sfruttare l’effetto estate. Il drive in, come detto è un modo di tenere in «allenamento» la cittadella espositiva in attesa delle pacchetto di norme nazionali per l’organizzazione di fiere e saloni. L’ultima vetrina pre Covid è stata quella di «Golositalia», bruscamente interrotta per l’esplosione della pandemia. Poi il Centro fiera, come tutte le altre realtà, ha dovuto convivere con l’emergenza sanitaria e dunque è stato costretto a chiudere. Adesso, però, si inizia a guardare all’immediato futuro. Alle fiere che sono state rimandate e a quelle da organizzare. Così nell’ultimo consiglio di amministrazione che si è tenuto negli ultimi giorni è stato fatto il punto della situazione, anche se si rimane in attesa della regolamentazione per i poli fieristici che dovrebbe essere definita a fine giugno. «DOBBIAMO rimettere insieme i cocci – afferma con una frase efficace il presidente del Centro fiera Gianantonio Rosa – e come per tutte le altre realtà nel momento in cui non si riparte diventa complicato ricominciare». Per quanto riguarda le prospettive future della partecipata del Comune, Gianantonio Rosa per ora non si sbilancia. Tutto dipende dal pacchetto di norme del Governo. «Gli eventi della primavera – sottolinea Gianantonio Rosa – sono slittati e dovrebbero essere recuperati in autunno. Ma questa è soltanto un’ipotesi che dovrà essere appunto rafforzata dal regolamento della fase 3 quindi per una programmazione ben precisa bisognerà attendere ancora qualche settimana». Nel frattempo nell’area del Centro fiera è ripartito con tutte le precauzioni del caso il mercato alimentare e del bestiame. Il tutto aspettando si accendano le luci del cinema drive in. •

Valerio Morabito
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1