Imprese e famiglie in crisi Un aiuto «bis» dal Comune

Il municipio di Leno
Il municipio di Leno

È e sarà un’emergenza sulla lunga distanza, e dal Comune di Leno arriva un nuovo pacchetto di sostegni economici straordinari (il secondo dall’inizio della pandemia) per supportare le imprese e le famiglie finite in difficoltà economiche a causa del covid. La giunta guidata dalla sindaca Cristina Tedaldi ha infatti stanziato già il 28 dicembre altri 300 mila euro per tre tipologie di contributo a fondo perduto. Centomila euro sono destinati alle piccole imprese, per compartecipare ai costi fissi che attività ed esercizi hanno dovuto sostenere, pur in assenza di attività, durante il lockdown. Dal «bando per spese inderogabili» sono escluse le imprese che già si sono viste assegnare un contributo con il bando di novembre. Eventuali chiarimenti possono essere chiesti all’ufficio Commercio allo 030 9046260. Le «spese inderogabili» delle famiglie con problemi economici sono sostenute con 150 mila euro; anche qui con l’esclusione di chi ha già ricevuto un contributo col primo bando. In questo caso le informazioni sono fornite dall’ufficio Servizi sociali (030 9046290). Infine 50mila euro serviranno a contribuire alle spese per i servizi scolastici (mensa e trasporto scolari) di chi sta frequentando l’Istituto comprensivo. Le domande devono essere presentate esclusivamente dal genitore intestatario della CityCard. Per chiarimenti risponde l’ufficio Pubblica istruzione dalle 8,30 alle 13 (anche allo 030 9046271). Ci si deve fare avanti entro il 29 gennaio con l’istanza allegata al bando compilata. •

M.MON.